JLW e-fed
printprintFacebook

JLW #56: Fifth Anniversary - domenica 30 agosto 2020

New Thread
Reply
 
Facebook  

JLW #55: California Dreamin - show serale

Last Update: 7/19/2020 6:12 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
User Profile
Post: 51,640
Post: 25,213
Registered in: 7/12/2006
Location: VERCELLI
Age: 36
Gender: Male
CITH - Boss WBFF
Best of All Time!!!
Ava Misfit
The Boss
7/19/2020 6:11 PM
 
Quote

SHOW SERALE - ore 21

Siamo nella villa di Beatrice. Di Lady Sa-Chan, stranamente, non vi è traccia ma della Strega e di Gaap sì.

Beatrice: Dov'è andata quella ragazza?

Gaap: Ah ... ha detto che andava in un bar a festeggiare. Il match in R-Pro l'ha proprio resa felice.

L'italo-nipponica emette un verso soddisfatto.

Beatrice: Meglio così ... potrò ragionare meglio senza la sua presenza.

L'altra beve della cioccolata calda.

Gaap: Dimmi Riice ... che hai in mente? Potevi battere con facilità Sa-Chan, potevi umiliarla e distruggerla ... sembra come se tu l'abbia fatta vincere apposta.

La Golden Witch, tra una boccata e l'altra di pipa, ridacchia.

Beatrice: Alle volte dimostri un buon senso d'osservazione. Quella ragazza sta diventando una delle più longevi campionesse femminili tra JLW e R-Pro, sta diventando una delle atlete più importanti della zona in quanto? Poco meno di un anno? Sai cosa succederebbe se qualcuna la abbattesse appena diventa la donna dei record?

Gaap ci riflette un po' ma poi scuote la testa.

Beatrice: Mi pento di averti complimentato prima.

Sospira in segno di resa.

Beatrice: Succede che chi abbatte la "donna dei record" diventa de facto colei che ha abbattuto la bestia ... un San Giorgio che abbatte il Drago di Lidia! Un Davide che sconfigge Golia! Un Ercole che abbatte il Leone di Nemea!

Gaap si batte una mano sulla fronte.

Gaap: Forse ho capito: stai creando tu stesso qualcuno di "invincibile" solo per poi batterla e dimostrarti di essere ancora una volta "la dominatrice della divisione femminile".

Beatrice ride di gusto.

Beatrice: ESATTAMENTE!!! Vedo che hai capito ... e appena il mio piano giungerà a compimento ... insieme al match che disputerò tra poco ... sarò la donna dai 3 titoli! Null'altra sarà paragonabile alla sottoscritta! Non la Hudson, non la Belle, non le Matrix, non la Garcia ... NESSUNA!!!

Gaap: Intendi il Fatal 4 Way? Non sarà un po' difficile? Voglio dire ... non c'è solo Evelyne come avversario ... hai anche Crane e Ramses.

Un'espressione astuta compare sul volto di Beatrice.

Beatrice: Ho calcolato anche questo, allo stesso modo in cui Adam Evelyne lo avrà calcolato: lui spera che noi 3 ci scanniamo mentre lui proverà a vincere in maniera truffaldina sfruttando la stanchezza ... ma non ha idea che io punto su di lui! Dell'inglese e dell'amante delle piramidi mi curo ben poco ... io voglio la testa di Evelyne. Io non gli darò pace, lo braccherò come un lupo e lo azzannerò alla gola al momento giusto! Quella cintura è stata lordata in maniera orribile tra le sue mani, la sottoscritta è l'unica che può ripulirla.

Gaap: Ma ciò non ti renderebbe scoperta dagli eventuali assalti di Crane e di Haytham? Magari loro vogliono sfruttare per bene questa cosa: è cosa risaputa la tua voglia di vendetta nei confronti dell'Addicted sai? Non è un qualcosa che puoi tenere segreto.

La bionda atleta non risponde subito: fuma per qualche istante in maniera meditabonda; la sua assistente ha espresso un bel interrogativo.

Beatrice: Crane e Ramses ... loro non hanno delle vere tattiche. Loro puntano al Pro Wrestling Legacy con un solo scopo: entrambi sono nobili e il titolo è un nobile decaduto grazie ad Evelyne e, per quanto io voglia ripulirlo dal suo lordume, non sono mossa da tali ideologie vuote e sentimentali da poetucoli. Il PWL è simbolo di potere, un potere che difficilmente trovi nel titolo massimo: il PWL è il VERO TITOLO DEL PRO WRESTLING! Quel titolo l'ho reso importante io, quando lo conquistai chiunque ha provato a sconfiggermi dicendo "è una donna, sarà un gioco da ragazzi" solo per essere buttati a terra e costretti a mangiare la polvere. Io sono la Regina Mida del Pro Wrestling, io rendo oro chiunque tocco: ho trasformato un titolo che era stato quasi rovinato da omuncoli patetici come Boom Jonny e Archie Fisher nel trofeo richiesto da molti così come ho trasformato una sciocca ragazza svampita in una delle atlete più importanti del mondo. IO SONO PERFETTA! IO SONO DIVINA!

Ride a squarciagola mentre le immagini sfumano.



Le riprese inquadrano un posto indefinito...

A creare una singolare atmosfera è il fumo dorato, messo in risalto dallo sfondo buio...

Ad accompagnare il rumore del vino versato, è una musica soft porn.

E la breve risata di Haytham.


Haytham: Festeggiamo, Adam, Festeggiamo!

Haytham scola celermente il bicchiere di vino...

Haytham: Aaah. Dalle migliori botti siciliane. Sai, frutta bene il commercio del vino, mio zio ne sa molto a riguardo. Se mi si ponesse davanti l'occasione, te ne offrirei un pó... ma oltre al calore del mio corpo, non sono solito condividere qualcosa.

Una ancella viene a prender il bicchiere dalle mani di Haytham...

Haytham: E lei di calore scambiato, ne sa qualcosa... ma non sono qui per parlare di fisica tecnica, sono qui per festeggiare, appunto. Festeggiamo perché vi avevo detto che avrei fatto la storia e così è stato... vi avevo detto che avrei infranto ogni record e così è stato. In una sola serata, non ho solamente portato a casa la vittoria titolata più rapida della storia della JLW vincendo il Deadly Shiver Championship... no, ho anche infranto il record per il regno più breve di sempre. Ma cosa più importante, ho vinto un titolo JLW al mio secondo match assoluto in federazione, coronandomi come la persona più veloce a vincere un titolo dalla data del debutto. La matematica non è un'opinione, sono ben 3 i record da me stabiliti in una sola sera. Si è vero, ho perso la possibilità di vincere la Custom Championship... ma la verità è che avevo mangiato tanto la sera prima, non lottavo certamente al meglio delle mie forze... altrimenti non ci sarebbe stata competizione.

Il fumo dorato copre per qualche secondo il volto del faraone...

Haytham: Ma ora ho ben pensato di non strafogarmi per non ripetere gli errori commessi ad Extreme Hell e portare a casa un'occasione ancor più ghiotta. Adam Evelyne, l'aver già sconfitto tuo fratello mi avvantaggia e non poco. So già come comportarmi con quelli come te, so già come eclissare il tuo carisma con il mio. Portare a termine l'opera e rovinare pure la tua di carriera mi risulta semplice, se non fosse che in quel ring non saliremo solo noi due. VINOOOOOOOOOO!

L'ancella che poco prima aveva portato via dal padrone il calice vuoto, ritorna adesso per soddisfare i bisogni del faraone.

Haytham: Beatrice e Sir Abraham Crane, vi conosco poco e nulla... ma lungi da me il volervi considerare scarti. No aspetta, riformuliamo la frase: Siete scarti, MA lo siete per me. Ciò non toglie il fatto che voi siate dei nomi che contano nel circuito. Ecco, spero abbiate compreso questo concetto. Alla domanda:" Haytham, se sono tutti degli scarti, che ti importa di batterli? Uno vale l'altro, no?"
Io rispondo, dall'alto della mia arroganza:" No, importa quando nel libro di storia della JLW verrà scritto Haytham Ramses def. Adam Evelyne, Beatrice and Sir Abraham Crane."
Ecco cosa importa, ciò che rimane scritto. E non se rimane fino a se stesso, altrimenti è un puntino nero in un foglio bianco, importerà quando questo puntino verrà seguito da tanti altri Haytham def.
Capite? Ancora meglio se quei puntini al posto di essere neri, sono di color oro, oro come il materiale di cui le cinture che questo bellissimo circuito ha da offrirmi sono composte... e a California Dreamin', ciò che potrete aspettarvi sarà un trionfo totale. It's time to shine my little butterflies, Haytham Ramses sta per venire...

Haytham scola tutto d'un fiato il boccale di vino, richiamando ancora una volta l'ancella. Questa volta però, la giovine donna viene presa dai fianchi dal faraone, che gentilmente la invita a sedersi sopra le sue gambe. I due giovani si scambiano dei sorrisi che non lasciano spazio all'interpretazione. Il faraone sta per venire. E in tutti i sensi.

--CAMERA FADES--



È il 14 Luglio 2020. Siamo a Oxford, nella villa storica della famiglia Crane. Fuori non è che piove, peggio. Temporale. Lumpi e tuoni, pioggia a dirotto. “Sir” Abraham Crane, ex JLW Rhodes Champion e attuale JLW Deadly Shiver Champion, è seduto alla sua scrivania. Sta mirando il nuovo titolo conquistato; è da poco passata l’ora di cena. La porta dell’ufficio è semiaperta; e mentre il British Culture Knight riflette, bussano. Abraham non alza nemmeno la testa, sa chi bussa alla sua porta.

AC: “Vieni avanti, William.”

Il maggiordomo di Villa Crane entra con rispetto nello studio, sebbene quella signorile villa è praticamente casa sua.

William: “Messere? Le ho portato la sua camomilla serale. Perdonatemi, ma non è un po’ tardi per pensare alla lotta? Tra qualche giorno avrà un match importante; non rischia di stressarsi troppo se non fa altro che pensarci?”

Sir A. Crane appoggia la cintura sulla scrivania. Si gratta la fronte e sbuffa

AC: “Effettivamente si da un lato. Dall’altro...lascia che ti spieghi. Mentre le altre cinture vengono difese in maniera canonica – ossia dopo aver nominato un #1 contender, e sotto annuncio ufficiale – il Deadly Shiver Championship è in palio sempre e dovunque. Lo stress è il fattore onnipresente; ma lascia che ti spieghi ancora più approfonditamente.
Questa volta non combatterò per riprendermi il Custom Championship da Geeno, o per difendere ufficialmente il Deadly Shiver. Questa volta ci sarà in palio il Pro Wrestling Legacy Championship. Un titolo che sa di wrestling puro. E chi meglio di noi inglesi lo rappresenta? Ok forse i messicani o i giapponesi, ma gli uni passano il tempo a zompettare sulle corde, gli altri colpiscono così duramente da farlo sembrare uno scontro tra gangs della Yakuza...”

William non sa proprio che rispondere, fa spallucce

AC: “Perdonami William spesso dimentico che tu e la lotta libera siete su piani diversi. Ma tranquillo che anche l’attuale Pro Wrestling Legacy Champion Adam Evelyn e il wrestling stesso stanno su piani opposti. Ma non è di questo di cui dobbiamo parlare; parliamo del fatto che sarò contemporaneamente difensore di una cintura e assalitore di un’altra.
Parliamo del fatto che al termine di California Dreamin’ potrei trovarmi con due cinture. Tralasciando, ovviamente, l’ovvio infimo livello dei rivali che andrò ad affrontare...”

Non sapendo che dire, William lo interroga proprio su questo punto

William: “Sono individui che conosciamo, Sir?”

“Sir” Crane si ferma intrecciando le braccia

AC: “Mh... no. O meglio. Tu, non lo so. Grazie alla collaborazione JLW/VDW/RPRO li ho visti lottare spesso sia in JLW, sia in Italia sia a casa nostra nel Regno Unito. Beatrice è una ragazza di origini nipponiche che è riuscita a scioccare tutto vincendo titoli anche della categoria maschile. Che c’è da dire su di lei? È brava, certo, ma è una donna. Usava accompagnarsi da Lady Sachan e da una corte di saltimbanchi e fenomeni da baraccone, ma a quanto pare ha intrapreso la via solitaria...
Credimi, i Giapponesi non hanno mai rappresentato una minaccia per me o per gli UK. Ricordi la Seconda Guerra Mondiale? Ricordi come abbiamo risposto all’attentato di Pearl Harbor in U.S? Haytham Ramses XIV è decisamente diverso – è giovane, atletico e talentuoso. Ma si fa fregare dal suo carattere impertinente e presuntuoso, non sa eseguire nemmeno un Bodyslam o un Neckbreaker senza vantarsene, perde tempo e finisce col farsi fregare. Ma a quanto pare oltre al suo manager Ghanim si sta facendo accompagnare da un nerboruto suo connazionale chiamato Kaiba.
Ho ricevuto foto, video, articoli da internet. Non ricordo un’altra volta in cui la bodyguard mi preoccupa più del suo assistito. E poi c’è Adam, il campione.”

Si siede....

William: “Sir, come avete detto voi stessi io e il wrestling siamo incompatibili, ma come può il Pro Wrestling Legacy Champion esserlo a sua volta?”

Abraham fa una mezza risata

AC: “Perchè l’abito non fa il monaco così come una cintura non fa il campione. Adam è folle e violento, scorretto e disordinato. In mano mia la cintura di PWL Champion vuol dire elevarla e darle il rispetto che merita. Darla a lui significa dare in mano un fiero destriero a qualcuno che non sa nemmeno mettere la briglia e infilare il piede nella staffa.
William, tu da giovane hai praticato equitazione e polo, sai che intendo. Onestamente ora che ci penso non so se è stato peggio il PWL Championship in mano ad Adam o il Custom Championship in mano a Hiroshi Yagami; ciò che accomuna quei due regni non è soltanto che sono stati sporcati da depravazione e mancanza di tecnicismi...”

Si interrompe. William – rispettosamente – lo invita a continuare

William: “Ma anche?”

Crane sorride

AC: “Ma anche che sarò IO a salvarli. Io sarò il salvatore della JLW, io ripulirò la cintura Pro Wrestling Legacy come ho ripulito il Custom. La mia missione in JLW è riportare il wrestling a un livello nobile. Gente come Yagami, Misfit, Evelyn; tutti loro dovranno pagare per aver inzozzato il buon nome di quest’arte. Mettermi sotto contratto è stata la salvezza per la Jack Leone Wrestling...
William, prepara l’aereo. Si parte per la California!”

CAMERA FADES!



DeWitt: Il Fatal 4 Way che ci attende è veramente interessante. Adam Evelyne ha ben tre avversari da affrontare.
Silente: Mi chiedo come dovrà impostare la sfida per sopravvivere e rimanere campione.
Lover: Non sarà facile, ma ha le sue chance di vittoria.
Silente: Io punto su Sir Crane, il Deadly Shiver Champion.

Match 4: JLW Pro Wrestling Legacy Championship: Adam Evelyne (c) vs Beatrice vs Haytham Ramses XIV vs "Sir" Abraham Crane [Fatal 4 Way match]
Referee: Yuji Gatame

HAJIME!
IKE! IKE! IKE!

RISSA A QUATTRO!
Tutti contro tutti fin dal suono della campanella.
Haytham se la gioca con Evelyne, mentre Sir Crane e Beatrice ingaggiano una battaglia personale.
La Strega Dorata lancia il rivale alle corde e gli rifila un calcio alto, ma lui reagisce con un European Uppercut.
C’è sempre una grande classe ed eleganza nelle movenze del British Culture Lord.
Sir Crane attacca Beatrice e la getta a terra con un Lariat, poi va per la FIGURE 4 LEGLOCK a terra.
MOSSA LETALE!
Ma Beatrice tocca le corde e si salva.

Intanto Evelyne cerca di sollevare Haytham con un Bodyslam ma lui si libera e gli rifila uno SPINEBUSTER.
Il Nowadays Ra si scatena e scende dal ring per farsi passare un bastone da Kendo dal suo manager Ghanim. Lo porta sul ring e…
ZAN!
Colpo su Evelyne.
Poi un altro… e un altro ancora.
Haytham è scatenatissimo e va per un Running High Knee su Beatrice, che però fa in tempo a colpirlo.

TERRA DORATA!!!
Combo Snapmare – Penality Kick.


A SEGNO.


Incredibile attacco che le permette di andare a schienare Haytham.

1…
2…
NO!

Sir Crane interviene e lo fa con un PILEDRIVER… SU BEATRICE!


A SEGNO.

Schienamento da parte sua.

1…
2…
NO WAY.

Kick-out della diretta interessata.

Adam Evelyne decide di intrattenere i suoi ospiti con delle casse da batteria. Le porta sul ring e va da Sir Crane.
THUUUUM!
GLIELE COMPRIME SULLA TESTA!!!


PAZZESCO.


Sir Crane collassa, chissà che dolore.


Poi fa lo stesso anche su Beatrice.

THUUUUM!

Nessuna discriminazione dal campione per la Signora di Rokkenjima.


Poi arriva lo stesso tentativo su Haytham, ma lui schiva la mossa.


GREETINGS FROM AL-QAIRA.
LOW BLOW!!!

BRUTALE!!!



Poi arriva il CHOSEN BY ANUBIS.
Death Valley Driver sul campione.


A SEGNO.


Vorrebbe schienarlo, ma è circondato da Sir Crane e Beatrice, che lo attaccano contemporaneamente. Strana alleanza fra i due.
Il Deadly Shiver Champion va per lo Swinging Neckbreaker, poi la Golden Witch conclude con il ONE WINGED BIRD.
SHIRANUI sul Faraone!!!


Ma chi andrà a schienarlo?!?

Sir Crane e Beatrice devono affrontarsi fra di loro.
PUGNI FRA I DUE!!!
Beatrice è migliore nel brawler ma la tecnica sopraffina di Sir Crane è eccellente.
Il British culture Lord le applica il CLAW OF THE LORD.
RINGS OF SATURN.
Presa di sottomissione che mette in seria difficoltà la Signora di Rokkenjima.


STA PER CEDERE?!?

NOOOOOOOO!

Intervento di Adam Evelyne.
Clothesline che scaraventa Abraham Crane fuori dal ring.
Crane cade malissimo!!!


Non lo vediamo rialzarsi.


Adam va a schienare Beatrice che è dolorante a terra.

1…
2…
NO!
NO!
NO!


La Signora di Rokkenjima c’è ancora.


ED E’ LEI AD ATTACCARLO.


REQUIEM OF THE GOLDEN WITCH.

ROCK BOTTOM!!!
Una mossa abbinata ai suoi maggiori successi.


Il campione impatta a terra.
Beatrice è pronta a schienarlo… ma c’è Haytham dietro di lui.

RA’S SHINING LIGHT!
ONE WINGED ANGEL su Beatrice.

Slaaaaaaaaam.


Poi va da Adam Evelyne, che è ancora KO dopo la Requiem of the Golden Witch.

1…
2…
3!!!


CI SIAMO.
ABBIAMO UN NUOVO PRO WRESTLING LEGACY CHAMPION.
Questa sfida ci ha regalato sorprese ed emozioni e probabilmente ha vinto un nome inatteso.
Incredibile prestazione da parte di tutti e tre gli sfidanti, ma abbiamo un solo vincitore.
Il Faraone viene coronato con il suo primo titolo ed è di livello altissimo. La sua carriera si impenna, e nonostante la sconfitta con Sir Crane del mese scorso, ora possiede una cintura di valore superiore al suo.

L’arbitro Yuji Gatame invita Haytham a mostrare il gesto del rispetto. Visto che ci sono quattro rivali, decide di farlo con Beatrice.

Yuji Gatame: YUBIKIRI! (Promessa d’amicizia)

ndPierfrancesco: Tranquilli, appena Haytham l’infrangerà… saranno MILLE AGHI da parte di Beatrice dentro di lui!

Testo nascosto - clicca qui


DeWitt: Una sfida pazzesca.
Silente: Complimenti ad Haytham per questo risultato grandioso.
Lover: Un ottimo match, devo dire che sono curioso di vedere il nuovo Pro Wrestling Legacy Champion in azione.


[Edited by cell in the hell 7/19/2020 6:13 PM]
OFFLINE
User Profile
Post: 51,640
Post: 25,213
Registered in: 7/12/2006
Location: VERCELLI
Age: 36
Gender: Male
CITH - Boss WBFF
Best of All Time!!!
Ava Misfit
The Boss
7/19/2020 6:11 PM
 
Quote

"Un nuovo potere! Un nuovo potere! Un nuovo potere!"

Siamo nel locker room riservato agli HouRR Rush all'interno dell'arena di San Francisco, dove troviamo Red Kamen seduto a gambe incrociate sul pavimento intento a cantare questa cantilena mentre a qualche passo di distanza Steve Barone e Dragon Ninja lo osservano borbottando tra loro.

SB: "Io non lo capisco, davvero. Fossi in lui sarei incazzato come una iena e invece guardalo, felice come un bimbo. Voglio dire sei il fottuto campione della JLW ma il tuo titolo lo difende qualcun altro... Che senso ha? Te lo giuro, Ninja, sarei andato a prendere Kobayashi e l'avrei preso a calci in culo fino a fargli vomitare l'intestino."

Dragon Ninja se la ride.

DN: "E tu ancora ti stupisci? Non è mica la prima volta che lo vedi... E poi come dargli torto? Lui un titolo ce l'ha e lo manterrà a prescindere da come andrà a finire stasera tra Sheenan e John Kratos, quindi tanto vale farlo divertire un po' contro quegli scappati di casa che affronteremo stasera..."

SB: "Non mi piace comunque. Non mi fido dell'Apocalypse e non mi fido dei Guilty of Grimes. E non mi piace essere messo in mezzo in una battaglia di cui non mi interessa nulla!"

DN: "Lo capisco, Steve, non è una situazione che mi ispira particolarmente ma cosa vuoi farci? Però ho pensato che vincere questo match potrebbe essere molto importante per noi: perché dimostrerebbe ancora una volta sia all'Apocalypse e soprattutto ai nuovi arrivati, i Guilty of Grimes, che è meglio che non facciano i conti senza l'oste."

RK: "E L'OSTE SIAMO NOI!"

Red Kamen prende temporaneamente parte al discorso prima di tornare a farfugliare cose senza senso tra sé e sé.

DN: "Già, l'oste siamo noi."

SB: "Logico, ma... Ne vale la pena?"

DN: "Ne vale sempre la pena. Vale sempre la pena quando hai la possibilità di sconfiggere avversari anche più quotati di te. Vale sempre la pena quando ti dimostri superiore a quelli che vorrebbero governare la federazione in cui lotti."

SB: "Hai ragione, amico, sarà piacevole insegnare ancora una volta a quei sei stronzi chi comanda in questa casa. In fondo non sono quei falliti dei Guilty of Grimes a preoccuparmi... E' l'Apocalypse che è sempre temibile e piena di assi nella manica! Volkermord è una bestia inarrestabile, Yagami ne sa una più del diavolo, e poi c'è..."

RK: "IL TRUMPETER JACOB LAMDA!!!"

Ancora una volta Red Kamen decide di partecipare al discors ma stavolta si alza in piedi e raggiunge i suoi due compagni.

RK: "Amici miei, forse ricorderete che ho già conquistato praticamente tutti i poteri dell'Apocalypse, ma ciò nonostante quel fantastico gruppo di miserabili vermi ogni volta mi presenta nuova opportunità e nuovi poteri da conquistare... Anche quelli meno interessanti sono in realtà molto importanti! Infatti adesso ho messo nel mirino il loro nuovi arrivato, per esempio."

Breve pausa di Red Kamen che gesticola come se stesse tenendo un convegno di astrofisica.

"Jacob Lamda, il Trumpeter. Volete sapere a cosa mi serve il suo potere? Beh, è molto semplice! Perché ci vuole stile!"

SB: "Ma che cazzo stai dicendo?"

RK: "Non puoi capire, sei troppo rozzo! - Steve Barone trattiene un vaffanculo - Ora ti spiego. Io ora sono in possesso dei poteri più devastanti che qualunque lottatore possa mai desiderare di avere: ho la Morte, ho la Guerra... Cosa mi manca? Ma è semplice! Un modo per annunciare la distruzione che si abbatterà su tutti coloro che hanno osato sfidarmi!"

Red Kamen ridacchia.

RK: "Ecco perché voglio distruggere Jacob Lamda! Voglio prendermi la sua essenza, appropriami del suo potere cosicché i miei nemici possano sentire il mio grido di battaglia quando starò venendo a prenderli..."

"E in quel preciso istante capire che per loro non c'è più nulla da fare."

Silenzio piuttosto inquietante da parte di Red Kamen.
"Un nuovo potere! Un nuovo potere! Un nuovo potere!"

Il wrestler mascherato ricomincia la sua filastrocca e esce dal locker room marciando a tempo di musica. Steve Barone e Dragon Ninja restano alcuni istanti in silenzio prima che l'italo-americano rivolga la parola al suo tag team partner.

SB: "Capisci perché mi stupisco ancora?"

CAMERA FADES



Il volto dell’Hell Patrol Jacob Lamda compare in primo piano davanti alla telecamera. Trumpeter, il nuovo aggiunto dell’Apocalypse, parla con voce solenne.

Trumpeter: Quando l'Agnello aprì il settimo sigillo, si fece silenzio in cielo per circa mezz'ora. Vidi che ai sette angeli ritti davanti a Dio furono date sette trombe.

Breve pausa di riflessione, sta chiaramente ricordando a memoria i passi dell’Apocalisse della Sacra Bibbia.

Trumpeter: I sette angeli che avevano le sette trombe si accinsero a suonarle.
Appena il primo suonò la tromba, grandine e fuoco mescolati a sangue scrosciarono sulla terra. Un terzo della terra fu arso, un terzo degli alberi andò bruciato e ogni erba verde si seccò.

Poi, Jacob Lamda tace. Il former VDW Global Heavyweight Champion ha smesso di citare le Scritture.

Trumpeter: Ho scelto di unirmi all’Apocalypse per interpretare uno degli angeli che suonano le trombe facendo partire le piaghe apocalittiche. La verità è che ognuno di questi angeli ha lo stesso identico ruolo, tanto vale avere un Trumpeter unico, un singolo angelo a suonare.
E se a fare l’angelo è il mastino dell’inferno (Hell Patrol), si può già intravedere come andrà a finire questa guerra.
L’Apocalypse ha bisogno della delizia di un trionfo sui suoi nemici. Ecco perché ho accettato la chiamata.

Il Chrome Rider si rivolge ai compagni.

Tumpeter: Pestilence… Hiroshi Yagami.
War… Völkermord.
Faccio parte di un trio che è pronto a risolvere la battaglia senza sotterfugi. Una lotta all’ultima risorsa, senza esclusione di colpi. Voi siete i due cavalieri originali, volete cavalcare al suono della mia tromba di battaglia insieme a me?

Dette queste parole, Lamda mantiene un’espressione seria sul volto.

Hiroshi guarda Lamda negli occhi, poi sposta lo sguardo verso la porta per qualche secondo, prima di tornare a fissare l’Hell Patrol.

Yagami: Quindi non ne arriveranno altri sei armati di tromba… buono a sapersi.

La frase dovrebbe essere probabilmente scherzosa, ma la cosa certo non si evince dal tono, né dallo sguardo del nipponico.

Yagami: La mia cavalcata porterà quanto hai detto, più o meno, fuoco che si mescolerà a sangue, perché se questa sera tutto è permesso… come sempre farò ciò che so fare meglio.
Tuttavia, continuo a non abituarmi a questi continui “cambi di formazione”, di quelli che sono partiti con il nobile scopo di sottrarre la JLW a Mr. Khan, siamo rimasti in due, se domani anche noi dovessimo sparire, cosa rimarrebbe di questo gruppo? Quale sarebbe lo scopo ultimo alla fine?
Insomma, perché facciamo quello che facciamo? Anzi, perché fate quello che fate?

Pausa, Hiroshi scambia una veloce occhiata con Volkermord, una delle personalità che più rispetta all’interno della federazione.

Yagami: Io combatterò contro Grimes così come ho fatto per Khan, io non gli permetterò di prendersi il potere fino a quando potrò impedirlo. Voi che mi dite invece?

Trumpeter si sente tirato in causa e risponde al compagno giapponese.

Trumpeter: Io cerco di risalire dalla fossa dell’oblio in cui sono sprofondato. Un anno di regno mondiale in VDW. Poi ho perso la cintura e sono sparito, mai più richiamato. La mia voce non è stata udita, non era abbastanza potente. Mi serviva uno strumento per rendere la mia voce quella di un messaggero. Angelo significa proprio questo, messaggero.
E il mio messaggio è… Io sono qui. Io ci sono ancora. Sia stasera che in lotta per le cinture Stable contro il new Turkish order. Il mio nome tornerà a essere udito con tono squillante.

La risposta non sembra convincere la metà della Death Machine, la metà sbagliata per Lamda, il quale nella suddetta VDW aveva ottenuto il rispetto di Hugo, con il quale combatté assieme anche se per poco tempo.

Yagami: Quindi… la tua tromba suona la tua carica, non la mia, né la nostra…

Il giapponese incrocia le braccia al petto, visibilmente pensieroso.

Yagami: Tutto sommato, per far udire la tua voce al mondo, devi prima farla udire ai tuoi avversari, la storia viene narrata dai vincitori dopo tutto.
E sia, Jacob Lamda, mi troverai al tuo fianco durante questa tua scalata verso il ricordo di te stesso, ma bada a non scegliere la svolta sbagliata…

Trumpeter: Non c’è alcuna svolta sbagliata. Gli HouR Rrush sbagliano a credere di poterci sconfiggere. I Guilty with Grimes credono di essere gli unici a rinforzarsi. L’Apocalypse ha puntato su di me e ha fatto la giusta scelta. Se non sei stato tu a fare il mio nome, Pestilence, immagino che sia stato il nostro compagno, il cavaliere della Guerra.

Entrambi gli sguardi dei cavalieri sono rivolti al finora silenzioso Völkermord.

Volkermord: "Le ere si susseguono, così come i combattenti. Ma c'è un dogma che non può essere facilmente sfatato... L'Apocalypse c'è, SEMPRE, dal giorno della sua formazione. Si è tramutata nel monito dell'inevitabile, chiunque brami il potere in JLW dovrà sempre vedersela faccia a faccia con noi. Non siamo una minaccia che può essere sventata, ma un fardello con cui è impossibile evitare di fare i conti.
...
Hour Rush, Guilty with Grimes, non sono altro che nomi, nomi di formazioni. Potranno lasciare il segno, oppure no, ma qualunque sia la traccia del loro fato... Presto o tardi acquisiranno una vera consapevolezza. L'Apocalypse si è radicata in JLW, ha mutato il suo DNA, per cui non è più possibile scindere le due cose."
War adesso indirizza lo sguardo verso l'Hell Patrol.
Volkermord: "Mai scelta sarebbe potuta essere più saggia, Jacob. Tu farai squillare le trombe, noi apriremo i sigilli. Sarai parte della più grande opera che abbia fatto di questa federazione il suo palcoscenico, e quando la purificazione totale sarà finalmente compiuta la tua tromba suonerà l'inno di una gloria eterna.
...
Prima, però... Si abbatteranno su di loro le ombre e le sciagure più orride, di quelle che la stessa mente umana a volte è incapace di concepire. Ogni volta che saliamo sul ring è sempre una buona occasione per guadagnare terreno, sempre di più, verso quello che fu, che è, e che sempre sarà fino al suo compimento, la nostra missione."

Camera Fades.



Il trio dei Guilty with Grimes è presente. Dietro di loro un poster di James Grimes ai tempi in cui giocava a Basket, maglia numero 23, poi un’insegna della California, la regione che ospita l’evento di questa sera, JLW California Dreamin.

Il Dottore della Morte Thanatos sembra prendere le redini della situazione mentre è insieme a Geeno e Nanashi. Il trio si riforma dopo la sconfitta in Valley Death Wrestling, arrivata ai danni di Thanatos.

Thanatos: “Houston, abbiamo un problema! La Morte si è presa una settimana di vacanza, può succedere a tutti, se fosse New York direi che c’è stato un miracolo sulla 34esima strada, ma siamo in Cali-fornia, perciò possiamo provvedere al problema nel miglior modo in cui l’uomo dimentica i suoi errori, con la fornicazione. Belle donne della California da fornicare! Se soltanto questo avesse un senso, e io non indossassi questa veste più adatta al villain di uno Slasher Movie.”

Thanatos fa comprendere di avere ancora il suo tocco ironico, ma di non voler perdere troppo tempo. Il Rider Nanashi lo osserva da vicino.

Nanashi: “Senpai, nessuno di noi ti incolpa per quanto è successo nel match valido per le cinture Trios. La nostra sfida più importante è stasera contro l’Apocalypse e gli HouR RRush. Sta a noi occuparci di queste minacce.
Sconfiggere l’Apocalypse è la chiave per portare i Guilty with Grimes al dominio assoluto.
Trumpeter? Non è altro che l’ultima aggiunta disperata. L’Apocalypse sta morendo, quindi ci serve un po’ di Morte in questa sfida.”

Thanatos sembra quasi non comprendere che il compagno si sta rivolgendo a lui.

Thanatos: “Morte? Ah, sì, giusto, giusto. Ci penso io. California, here we come! Volete la Morte? Ed essa arriverà! Per l’Apocalypse, sì. Red Kamen non mi è antipatico, è un altro voyeur della maschera come lo siamo un po’ tutti, e per tutti volevo dire io. Steve Barone è un mafiosetto, Dragon Ninja è un ibrido fra uno yakuza e uno di quei giapponesi così agili da diventare rachitici. È pure più agile di me, non gli sto nemmeno facendo un complimento. Ma tanto abbiamo il fiore all’occhiello dei Guilty with Grimes, Geeno!”

Lo scheletro che cammina punta il dito verso il leader del gruppo. Mani sui fianchi, occhiali da sole, una posa da duro e allo stesso tempo senza nemmeno sforzarsi di esserlo.

Nanashi: “Ho piena fiducia in Geeno. Lui è Faster Than Light Champion, ha sconfitto nove avversari, può annientarne altri sei con il nostro aiuto. Io ci credo.
Ci è stato chiesto dal boss di occuparci di loro e garantire un felice matrimonio a lui e Sylvia, quindi facciamo il nostro dovere e lasciamolo sposare con un finale a lieto fine, abbattendo l’Apocalypse. Un po’ come quando Conquest è stato annientato nel parcheggio, è un vero peccato che non ci sia anche lui contro di noi!”

Nanashi, pur con modi di fare gentili nei confronti dei suoi superiori, sbeffeggia l’Apocalypse con sarcasmo.

Geeno: “Hai pienamente ragione Nanashi. Dopo il match che mi ha riportato una cintura in vita dopo anni, ho una consapevolezza nuova riguardo ai miei mezzi. Questa volta però ci giochiamo molto più di quanto abbiamo perso in VDW l’altra sera…
Abbiamo il dovere di continuare quanto iniziato tempo fa, abbiamo il dovere nei confronti dei fan di tutto il mondo di mettere ancora una volta a tacere l’Apocalypse e tutto quello che rappresenta. Non solo nei loro confronti ovvio, abbiamo anche il dovere di rispettare quanto di buono Mr. Grimes ci ha permesso di ottenere. Questo è un punto di svolta per il nostro gruppo, una tappa fondamentale per il proseguo del nostro cammino costellato di successi. Questo titolo che cinge la mia vita è stato l’inizio di qualcosa che esula il solo lottato, questa cintura è la dimostrazione di quanto sia influente la nostra presenza in questo business e questa sera siamo chiamati a mettere il punto esclamativo su quanto fatto fin ora.”

Il Faster Than Light Champion si volta verso Thanatos.

Geeno: “Non importa di chi sia stata la colpa in quel maledetto main event, quello che conta è che ormai si tratti del passato, avremo altre occasioni di aggiungere blasone ai Guilty with Grimes.
Voglio però da voi il massimo impegno. Stasera dovremmo rendere un servizio a colui che ha fatto si che le nostre carriere subissero una svolta epocale, stasera dobbiamo dare la possibilità a James Grimes di compiere il suo destino. Ci siamo intesi?”

Gli altri due componenti dei Guilty with Grimes fanno un cenno di assenso con la testa.

Geeno: “Fino a questo momento non avete mai deluso le mie aspettative, ma non dobbiamo sottovalutare i nostri avversari. Oltre all’Apocalypse ci saranno gli HouR Rrush e sappiamo tutti quanto siano pericolosi, ma sapete chi sono la vera mina vagante della JLW? NOI! Non facciamoci ingannare dalle apparenze, noi siamo attualmente il gruppo più temuto e meritiamo questa forma di rispetto, per cui consapevoli delle nostre qualità e rispettosi dei nemici stasera prenderemo a calci in culo quel cancro del wrestling chiamato Apocalypse!”

Detto questo Geeno si sistema la cintura sulla spalla e con sguardo soddisfatto si avvia verso l’uscita dello spogliatoio.



Silente: Stiamo per assistere alla sfida Trios a tre team.
DeWitt: Red Kamen e compagni contro l’Apocalypse contro i Guilty with Grimes.
Lover: Siamo alla grande resa dei conti?!?
DeWitt: Penso proprio di sì!
Silente: La rivalità potrebbe terminare proprio stasera, vediamo se i Guilty riusciranno ad affondare l’Apocalypse.

Match 5: HouR RRush (Red Kamen & Steve Barone & Dragon Ninja) vs Guilty with Grimes (Thanatos & Geeno & Nanashi) vs Apocalypse ("War" Völkermord & "Pestilence" Hiroshi Yagami & "Trumpeter" Jacob Lamda) [No Holds Barred Triple Trios match]
Referee: Derek Williams


DIN DIN DIN

No Holds Barred. TUTTI CONTRO TUTTI.
Gli Hour Rush lavorano insieme contro Thanatos e Nanashi, incredibile gioco di squadra per loro.
Pestilence si accanisce su Red Kamen, c’è una storia dietro a lui e Yagami.
Il giapponese lo tramortisce con l’ICY BLUE MIST.
Il suo liquido blu viene scagliato all’inizio della sfida e penetra oltra la maschera del JLW World Champion.


Grandissima strategia, intanto vediamo War e Trumpeter lavorare insieme ai danni di tutti gli altri rivali.
Völkermord tramortisce Steve Barone e Dragon Ninja a suon di calci potenti.
Jacob Lamda invece si accanisce su Nanashi e lo travolge con il NEUTRALIZE YOU. Facebuster brutale ai suoi danni!

L’APOCALYPSE CERCA DI FAR PIAZZA PULITA DEI SUOI NEMICI.

Intanto attenzione!!!
Red Kamen si riprende.
Snap DDT su Yagami.
Il wrestler mascherato va poi per il Springboard Corckscrew Roundhouse Kick su Lamda e lo abbatte.


Kamen da solo ha appena buttato giù due dei suoi rivali, ma Völkermord lo afferra per la gola. Posizione di Chokehold.
MA ARRIVANO I GUILTY WITH GRIMES.
Il trio lavora insieme ai danni di War.
LO BLOCCANO INSIEME!

Pelé Kick di Geeno su War, i suoi compagni eseguono una DOUBLE DDT.

BUTTANO GIU’ L’UNSTERBLICH.

Intanto Red Kamen reagisce con dei calci veloci ai Guilty with Grimes.
Nanashi soccombe, poi anche Thanatos.
Geeno però lo atterra con una Reverse DDT.


E vediamo arrivare gli Hour Rush di corsa.
DOUBLE ENZIGURI KICK sul Faster Than Light Champion.


A SEGNO!

Arriva lo schienamento di Barone su di lui.


1…


2…

NON BASTA.


DeWitt: Mi verrebbe da dire che Barone non è stato abbastanza veloce per lui!
Lover: Da quando sei tu a fare battute?
Silente: Però aveva senso… mi è piaciuta.

Trumpeter e Pestilence lavorano insieme contro gli Hour Rush.
TEAR UP THE GROUND.
Back to Belly Piledriver di Lamda su Dragon Ninja.

Intanto Pestilence va per un T-Bone Suplex su Barone.
1…
2…
Niente.
Non può bastare!


Intanto Red Kamen va per lo SHIRANUI sul povero Thanatos, che collassa immediatamente.
450° Splash da parte sua sul Dottore della Morte.
A SEGNO.

ARRIVA LO SCHIENAMENTO.
IL JLW WORLD CHAMPION VUOLE CHIUDERE LA SFIDA.

1…


2…


NO!


Non basta.


Kamen va allora per il Cut-Throat Double Knee Backbreaker su Nanashi, che subisce l’impatto della manovra.


Ma attenzione!!!

Geeno entra in gioco.

Running Hurricanrana su Kamen.

A SEGNO!

Lo vediamo andare a schienare il campione mondiale JLW.

1…


2…


3NO!

QUASI!


Geeno si strappa i capelli, aveva sfiorato la vittoria.

War intanto sale sul ring armato di uno scudo. E LO USA COME ARIETE AI DANNI DI GEENO!!!

COLPO VIOLENTISSIMO CON LO SCUDO.


Lo abbatte.

Il Berliner Annihilator va per il MILITARY PRESS DROP.

Ma attenzione!
Steve Barone e Dragon Ninja lavorano alle sue gambe per fargli perdere l’equilibrio.

CI RIESCONO.
Geeno sguscia via e connette con un altro Pelé Kick su War.
BARONE E NINJA USANO UN DOPPIO LEG SWEEP.


VOLKERMORD CADE AL TAPPETO!!!


Geeno però è attaccato immediatamente da loro due.
DRAGONS & GUNS!

Falling Neckbreaker-Diving Crossbody Combination.


MOSSA SPETTACOLARE DI COPPIA DEGLI HOUR RUSH.


Ma ecco arrivare Hiroshi Yagami, uno dei due JLW World Tag Team Champion insieme a Hugo.
MICHINOKU DRIVER SU STEVE BARONE.

SLAAAAAAAAAM.

A segno!

Dragon Ninja lo colpisce con l’HAIKU.
STO su Yagami!!!


Ma ecco che torna in gioco Trumpeter.
L’HELL PATROL VA PER IL SOUL STEALER!!!
Crippler Crossface.

Dragon Ninja sta per cedere.


Ma Thanatos ferma Lamda.

POR QUIEN DOBLAN LAS CAMPANAS da parte sua!
Stunner!

Ninja poi viene preso di mira dal dottore della Morte.
THE PRESSURE OF PASSING!!!
Double Stomp DDT.
Schienamento di Thanatos su Jacob Lamda.

1…



2…


NOOOOOOOOOO!

Intervento di Hiroshi Yagami.


ZETTO CHOGOKIN.
Edge-O-Matic su di lui.


Sta intervenendo Red Kamen, ma Völkermord va per la SHOULDER BLOCK.
ENTRAMBI VOLANO FUORI DAL RING!!!



Ed ecco che Pestilence va per la MORTAL KOMBAT FATALITY.
MKF.
Violentissimo DDT su Thanatos.


A SEGNO!!!



1…



2…



3!!!


Il cavaliere della Pestilenza porta il trionfo dell’Apocalypse, proprio su un membro dei Guilty with Grimes.

Finale clamoroso.
Questa sera Apocalypse e Guilty with Grimes hanno una vittoria a testa nei propri confronti.
Nulla di apocalittico per Red Kamen e compagni, che non vincono ma nemmeno sono la causa della disfatta nella sfida.
Il JLW World Champion se ne va con la cintura ancora in suo possesso, a questo punto potrebbe davvero essere uno dei membri dell’Apocalypse a ostacolarlo sul suo percorso!

Testo nascosto - clicca qui


DeWitt: Vittoria per l’Apocalypse in questo capitolo della rivalità.
Silente: Dopo la grande prestazione di Red Kamen mi aspettavo un suo trionfo, e invece…
Lover: Pazzesco! Questo sì che è un finale epico, manca solo il match finale.


OFFLINE
User Profile
Post: 51,641
Post: 25,214
Registered in: 7/12/2006
Location: VERCELLI
Age: 36
Gender: Male
CITH - Boss WBFF
Best of All Time!!!
Ava Misfit
The Boss
7/19/2020 6:12 PM
 
Quote

In una stanza del backstage californiano ritroviamo il “Greek Warrior” John Kratos.
Il suo Ambulance match contro Bjorn Ironside ha fatto da apripista al ritorno in auge del guerriero di Sparta. Lo vediamo con un look con la barba ormai folta, la sua fronte è corrugata, ma la sua espressione non cambia e rimane severa e impassibile.

“Un uomo può avere molti nomi e soprannomi. Io ad esempio sono il Greek Warrior, il guerriero di Sparta e il Bald Basterd. Per un periodo sono stato anche il Caos della Chaotic Existence e Time dell’Apocalypse. Così tanti nomi per un uomo…
Ma Sheenan, lui è sempre stato identificato da una caratteristica: la Morte. Il tredicesimo arcano nella tradizione occidentale, il cavaliere che distrugge tutto ciò che tocca. Io lo trovo paradossale.
Quante volte ha distrutto Luis Riva, quante volte lo ha ripreso con sé? Se lui fosse Morte, allora io sarei Marte.
Il dio della guerra che annienta perfino la morte stessa.
Marte contro Saturno, il dio guerriero contro il dio mietitore.
Ma d’altronde, quelli sarebbero altri nomi, altre etichette da aggiungere alla nostra nomea.”

Il guerriero di Sparta si tocca la barba, sembra quasi evidenziare di aver avuto tutto il tempo possibile per essersi aggiusto in vista della sfida più importante.

“La costante non è nel nome, o nei soprannomi, ma in ciò che si è realmente.
Io sono un fiero Spartano e dall’inizio della mia carriera mi sono battuto per Sparta. Sono maturato, ho evoluto le mie caratteristiche e la mia psicologia. E con più di 40 anni posso garantire che sono al top della mia forma fisica. Sheenan può puntare su tutto tranne che su mie debolezze fisiche, perché sa benissimo che si troverà davanti il più grande bastErdo che ha mai avuto di fronte.
Ogni volta che io e lui ci affrontiamo si genera una costante, la lotta intensa, l’eco del pubblico, l’agonia di entrambi con i colpi più duri. E in un Gates of Hell tutto è permesso.
Io sono finito nella fossa. Sheenan è finito nella fossa. Non siamo immuni alla sensazione della caduta fatale. Ma questo non ci ferma dal ripetere di nuovo questo scontro.
La differenza è che la mia costante è più marcata di quella del mio rivale.
Volete un esempio? Non ho bisogno di nessuno a farmi da supporto.
Non ho bisogno di un apatico Luis Riva che credeva che Red Kamen fosse il vero cavaliere della Morte.
Non ho bisogno di un mezz’uomo come Bjorn Ironside che ha ripudiato il suo credo per seguire la via ego-ica dell’approfittatore. Mi sono già espresso tante volte sul cambiamento di colui che era il guerriero Vichingo, diventando oggi nient’altro che un buffone che segue l’onda della moda fra rune sulla faccia e cultura popolare. Se mai io dovessi cambiare così tanto da divenire così, ve lo chiedo per favore, annientatemi!”

Il Bald Basterd si lascia scappare un’espressione divertita sul suo volto.

“Sheenan è appena risalito da una fossa per sprofondare in quella di stasera. Non c’è più futuro sulla terraferma per lui, perché accettando l’aiuto di Bjorn Ironside di Riva ha scelto di trascorrere il resto della sua carriera in mezzo ai vermi.
Ho rispetto per il mio avversario, non è lui il verme ma la sua mancanza di giudizio gli sarà fatale. Restare lucidi in questo 2020 sta diventando qualcosa per pochi intenditori, e io sono ancora fra questi. So già che Sheenan farà del suo meglio per annientarmi. Forse interverrà anche Bjorn, ma non crea preoccupazioni!
Ciò che so è che riesco a sentire l’urlo di guerra dei miei antenati, gli Spartani caduti. Dalla fossa essi risorgeranno per trascinare di sotto il guerriero tribale.
La musica dei tamburi verrà silenziata dalle loro urla. Essi vivono in me, e io sono il tramite con cui Sparta tornerà in vetta al mondo del Wrestling… per la seconda volta!
Ho perso il titolo contro di lui, stasera me lo riprenderò combattendo come ho sempre fatto, nel modo più duro possibile.”

Vediamo Kratos cambiare direzione del suo sguardo.

“Red Kamen, puoi star certo che quando metterò le mani sulla cintura di JLW World Champion non andrò in giro solo con essa, verrò a prendermi anche il tuo Undisputed Championship e sarò il campione unico della Jack Leone Wrestling.
Ricordati le mie parole, ragazzo mascherato, noi ci incontreremo presto!”

Il Greek Warrior non sorride stavolta, rimane serio e si allontana con una lucidità mentale impressionante. Non è facile essere preparati prima di un match del genere, ma Kratos pare addirittura pregustarlo.



Voodoo Doll avanza lungo un corridoio del backstage, ma subito notiamo qualcosa che non va in lui. Non che sia mai stato un soggetto vicino alla normalità, anzi, ha sempre fatto emergere una personalità tetra, a tratti disturbata. Ma questa volta c'è di più: si muove molto lentamente, in maniera quasi meccanica, con tutti i muscoli del corpo piuttosto rigidi. La sua espressione non comunica nulla, c'è solo un vuoto totale nel suo sguardo. Nessun accenno alla solita, viscida, fluidità dei suoi movimenti. Nessun ghigno inquietante, niente di niente. E' riconoscibile solo per via della familiarità che abbiamo acquisito in merito ai suoi tratti distintivi, alla sua fisionomia.
Ad un tratto un cambio di inquadratura ci fa scorgere, a pochi metri di distanza da Sheenan... Luis Riva! Non vedevamo il manager brasiliano in scena da un bel po'. In occasione della famosa "sepoltura" forse ha avuto il sentore che fosse finita, che non ci fosse più niente da fare, ma adesso che Bjorn lo ha "riesumato" forse la situazione può cambiare. L'uomo si avvicina con movimenti frenetici al Tribal Warrior, giungendo al suo cospetto.
Sheenan si ferma, ma non lo guarda. I suoi occhi mirano avanti, al di sopra del capo di Riva, inespressivi.

Riva: "Ragazzo, dammi due minuti."
Sheenan rimane immobile e silente.
Riva: "Il tuo match di questa sera è molto importante. So di aver compiuto un errore di valutazione, ma non devi interpretare la mia azione come un volerti abbandonare. Credevo fosse finita, ma dovevo immaginarmelo che tu, ancora una volta, ne saresti uscito vivo.
...
Non sono qui per opportunismo, so che sto rischiando molto. Ma ho accettato tutti i rischi del caso.
Ti ho dimostrato più volte le mie capacità e non è un caso che tu sia arrivato al successo, alla grande meta, dopo che hai accettato di lasciare che io ti affiancassi nuovamente. Le nostre strade seguono la stessa direzione, che ci piaccia o no."
Non cambia nulla in Voodoo Doll, che non fa una piega, rimanendo rigido ed inespressivo.
Riva: "Di qualcosa. Stai per giocarti un'occasione unica, contro un rivale storico. Non pensare che avere Bjorn ad affiancarti sia quello di cui hai bisogno. Non diventare schiavo delle tue sensazioni, ma usale per i tuoi scopi. Ti vedo morto, morto dentro, ma le cose possono ancora cambiare.
...
Fidati di me, ancora una volta. Non ne rimarrai deluso."

Sheenan questa volta risponde, ma con l'azione: AFFERRA IL COLLO DI RIVA CON AMBEDUE LE MANI! Lo strozza, con violenza ed energia, mentre invece il suo volto continua ad essere del tutto inespressivo, come se non fosse più capace di palesare manifestazioni emotive.
Riva non riesce a parlare, prova a divincolarsi, ma senza riuscirci. I suoi occhi sono sgranati, rossastri, mentre le sue mani cercano disperatamente di sciogliere la morsa al proprio collo, invano.
Sheenan conduce lentamente Luis Riva a terra, continuando ad infierire, senza mostrare segni di rabbia. Sembra quasi che sia del tutto naturale quello che sta compiendo.
...
Dopo qualche secondo Riva sembra aver smesso di respirare. Sheenan si rialza e torna a rivolgere lo sguardo avanti.

Sheenan: "Welcome to Gates of Hell."

Terminata l'unica frase pronunciata durante tutta la vicenda, Voodoo Doll riprende ad avanzare indisturbato, come se nulla fosse accaduto, con la stessa andatura che abbiamo visto in precedenza. E così pian piano si fa sempre più lontano, mentre un'ultima inquadratura riprende Riva a terra, non sappiamo se morto o privo di sensi. Da lontano iniziamo a sentire le voci dell'equipe medica in avvicinamento.



DeWitt: Sheenan pare diventato una bestia senza pietà.
Silente: Non credo che vedremo Riva questa sera, anzi, ne sono certo.
Lover: Mi chiedo se cambierà il suo modo di combattere.
Silente: Di certo questo lo renderà più imprevedibile contro Kratos.

Immediate Music – Serenata Immortale.
L’ingresso del “Greek Warrior” John Kratos non avviene in pompa altisonante come già visto in passato. Lo vediamo in abito da combattimento per una sfida dura e cruda, senza decorazioni esterne. Il wrestler si avvicina al ring ma…


SHEENAN ASSALE KRATOS! NON ATTENDE NEMMENO IL PROPRIO INGRESSO!

Main Event - JLW World Championship: Sheenan (c) vs John Kratos [Gates of Hell match]
Referee: Carlton O’Hara

DIN DIN DIN

O’Hara dà il via alla sfida mentre il Tribal Warrior si accanisce come una furia nei confronti del suo sfidante.
Attacchi brutali ai suoi danni. Non c’è traccia di Bjorn Ironside, sembra che Sheenan sia per conto suo stasera.
Colpi durissimi del JLW World Champion, che scaglia il Greek Warrior contro le transenne.
SDEEEEEEENG.
Vediamo che lo Spartano è ferito, lacerato dalle unghie di Sheenan.

DeWitt: Il ritorno ‘dalla morte’ di Sheenan lo ha visto diventare ancora più crudo di prima. Sembra aver perso ogni razionalità, come se il suo intelletto si sia ridotto a un tramite per sfogare i suoi istinti.
Silente: Non è lo stesso uomo che è finito nella fossa del Buried Alive match contro Red Kamen!
Lover: Non so cosa pensare, Sheenan è veramente spietato stasera.

Kratos si aspettava sicuramente qualcosa di diverso dal campione, che non gli ha dato il minimo spazio.
Sheenan strappa via la transenna e la solleva.
LA SCAGLIA SUL CORPO INERME DEL GREEK WARRIOR!!!


Non c’è alcuna pietà da parte del campione, che vuole subito avvantaggiarsi, ma non pare per una ragione strategica… vuole DILANIARE il nemico!

Il Bald Basterd si rialza lentamente e arriva il WITCHHAMMER.
Spinning Back Elbow Smash da parte di Sheenan.

Kratos collassa ancora e il suo rivale afferra uno dei suoi Loa.
Il teschio viene usato per colpire il Greek Warrior al cranio.

COLPO AL CRANIO CON IL TESCHIO (ndLover: ora sono ancora più confuso!)


Kratos collassa a terra e Sheenan osserva la fossa del Gates of Hell alla distanza. Afferra il Bald Basterd e comincia a trascinarlo, c’è una differenza di peso, ma stasera Sheenan non pare nemmeno sentirla troppo, la sua foga distruttiva è una valvola di sfogo senza precedenti.
Il Greek Warrior non è riuscito a connettere una sola mossa, è stato preso alla sprovvista e il suo rivale finora lo ha distrutto come mai nessuno era stato in grado di fare in così breve tempo.

Ormai la fossa è vicina e il Greek Warrior sta per essere gettato di sotto. MA LO VEDIAMO MUOVERSI!
SI DIMENA PER RIPRENDERSI!

E NON LASCIA CHE SHEENAN LO LANCI GIU’!


Lo Spartano si riporta in piedi e spintona via Sheenan.

SPARTA KICK!!!


CALCIO A MEZZ’ARIA… VERSO LA FOSSA.

DeWitt: THIS
Silente: IS
Lover: SPARTAAAAAAA!!!


Sheenan viene scagliato nella fossa.
Deve rimanere lì dentro per 10 secondi e sarà la fine della sfida, con un nuovo campione del mondo.


1…
2…
Sheenan si muove già.
3…
4…
Lo vediamo risalire la fossa.
5…
Ed è finita!


SI VA AVANTI.

Il Bald Basterd chiama a sé il campione e lui arriva di corsa.
SLANCIO PRESO DALLA CAPOEIRA!
Calcio dritto al volto dello Spartano, che però non va a terra e contrattacca con il CREEPING CHAOS.
Sitout Full Nelson Atomic Drop.


SLAAAAAAAAAAAAAAM!


Kratos getta a terra Sheenan, ormai ignora la fossa perché sa che deve fare molto di più per debilitare il Voodoo Doll.
KRATOS STRETCH (Regal Stretch) applicato ai danni del rivale.
Sheenan però si libera quasi subito dalla presa di sottomissione e rifila delle gomitate veramente violente. UNA DI QUESTE COLPISCE LA GOLA DELLO SPARTANO!

In pratica, Sheenan priva Kratos del suo fiato.

LOA’S CLASP!!!


Deathlock Octopus, la mossa di sottomissione risolutiva di Sheenan.
Questa viene applicata nei pressi della fossa, ma da sopra. Sheenan vuole davvero annientare l’avversario, sembra andare giù pesante con questa manovra così pericolosa e letale.
Il Greek Warrior sta soffrendo, ma cerca di resistere… accorgendosi che non può sopravvivere a lungo.
C’è una sola via d’uscita ma è la più pericolosa.
Kratos si spinge all’indietro con la schiena… VERSO LA FOSSA.


Sheenan è costretto a lasciar andare la presa, mentre Kratos crolla di sotto con le braccia allargate ai lati.


THUUUUUUUUUUMP!


Kratos è “vittima” del Gates of Hell, il cancello dell’inferno si è aperto anche per lui!

Ora arriva il conteggio da parte dell’arbitro, potrà il Greek Warrior sopravvivere dopo la LOA’S CLASP, spezzata soltanto sacrificando il suo corpo per un volo insano nella fossa di sotto?!?


1…
2…
3…
Kratos è ancora disteso nella fossa.
4…
5…
6…
Lo vediamo iniziare a rialzarsi ora.
7…
Kratos fa fatica a muoversi.
8…
Lo vediamo disorientato.
9…
Ma con uno slancio si aggancia sulle estremità della fossa.
Basterà un solo secondo per salvarsi?!?
10NO!


NON BASTA!



Kratos è ancora in partita.


MA SHEENAN NON GLI DA’ TEMPO DI FIATARE.


SPEAR OF THE FEAR!!!


La Speaaaaaaaaaar di Sheenan travolge in pieno il Bald Basterd.

Questa è una mossa storica, Kratos subisce il pieno impatto.
Sheenan si accanisce ancora contro di lui.
LO STRANGOLA! ALLO STESSO MODO CON CUI HA FATTO CON LUIS RIVA.

Silente: Ciò a cui stiamo assistendo ora non è sport, non è Wrestling, è un assalto brutale, fra i più violenti mai visti.
DeWitt: È veramente duro da seguire, un assalto così brutale non lo ricordo nella memoria.
Lover: Ma dai, ne abbiamo viste spesso di scene del genere!

Il Greek Warrior deve liberarsi.
Mongolian Chop per disorientare l’avversario.


TERMOPILI!!!
Double Hand Chokeslam.


SLAAAAAAAAAAAAAAM.


Sheenan viene scaraventato a terra.
Kratos lo solleva sulle spalle.


Conosciamo tutti quella posizione.


FEEL THE PAIN!!!


Tornado di forza 5 da parte del Greek Warrior.


A SEGNO!!!


VERSO LA FOSSA!!!



Sheenan vola di sotto, ritornando nel Gates of Hell.



Kratos fra l’altro collassa immediatamente a terra, è sfinito, è riuscito a connettere questa manovra ma il campione del mondo lo ha debilitato notevolmente nel corso della sfida, usando attacchi più bestiali che umani.
O’Hara intanto fa partire il conteggio.

1…
2…
Nessuna reazione da parte di Sheenan.
3…
4…
Invece, lo vediamo riportarsi in piedi di slancio.
5…
6…
Sheenan rimane fermo nella fossa.
7…
Potrebbe fuggire.
8…
Ma sembra collassare.
9…
Tutte le sue energie se ne sono andate con l’enfasi brutale durante la sfida, cade con un tonfo a terra.
10!!!


FINISCE QUI.


Abbiamo un risultato PAZZESCO.
Il Greek Warrior è riuscito a connettere la FEEL THE PAIN sul rivale e lo ha sbattuto a terra. Kratos sembra quasi incredulo che la verve distruttiva di Sheenan abbia avuto fine. Non ne è uscito bene, anzi, è stato massacrato per la maggior parte del tempo, tuttavia ha vinto perché come wrestler è riuscito a impostare la giusta strategia e ha sfruttato le sue peculiarità migliori.
Invece Sheenan ha soltanto cercato di distruggere e annientare, ed alla fine si ritrova collassato senza più energie in corpo nel Gates of Hell.
I cancelli dell’inferno ora possono chiudersi perché abbiamo un risultato davvero interessante, con uno dei due JLW World Champion che cambia, ora John Kratos è insieme a Red Kamen il wrestler di punta della federazione, conquistando la cintura per la seconda volta in carriera.


Testo nascosto - clicca qui


DeWitt: Incredibile. Red Kamen è sicuramente JLW World Champion, ma il suo compagno di possesso della cintura ora diventa John Kratos.
Silente: Non mi aspettavo questa svolta. Credevo che Sheenan sarebbe sopravvissuto per giocarsela una volta per tutte con Red Kamen.
Lover: Stasera Sheenan non mi sembrava nella chiara lucidità mentale di un campione. Un distruttore senza dubbio, ma non un “uomo” di punta.
DeWitt: In ogni caso, abbiamo un risultato storico che getta maggiore confusione sul futuro del JLW World Championship.

Il Greek Warrior John Kratos festeggia, raggiungendo il ring dove l’arbitro O’Hara gli consegna la cintura di JLW World Champion. Certo, è anche uno dei due Undisputed WBFF Heavyweight Champion, anche se per ora quella cintura la terrà Red Kamen, campione mondiale da marzo, senza aver mai perso nulla del suo prestigio. Il Bald Basterd festeggia questo trionfo di luglio, e presto si preparerà a fronteggiare Aeternum. Potrebbe essere il primo uomo a sollevare rispettivamente il FWF e il JLW World Championship allo stesso tempo!

John Kratos ha ormai ricevuto la cintura dall’arbitro, e viene proclamato nuovo campione JLW World, quando ecco risuonare una theme…

“ADAGIO IN RE”

La a musica che accompagna le figure d’autorità della FWF International Board, infatti ad apparire sullo stage è proprio Johnny Neri, il portavoce ufficiale dell’organo amministrativo guidato da Jack Leone.
Il pubblico, ma soprattutto Kratos, sembrano sorpresi da questa insolita apparizione di fine evento. L’avvocato romano prende la parola.

Neri: “Buonasera pubblico della JLW, buonasera San Francisco. Ringrazio la JLW per l’ospitalità offerta alla Board in questo finale d’evento. Lasciatemi complimentare con John Kratos per questo ennesimo trionfo.”

Pausa per gli applausi.

Neri: “Ma una nuova grande occasione è all’orizzonte per il nostro guerriero. Come sapete il prossimo 2 agosto, in R-Pro, dovrà affrontare Aeternum per il titolo FWF World Heavyweight. Bene, ho appena ricevuto una telefonata da Jack Leone, ho appena discusso con Sylvia Madison. Signore e signori, quello che è stato deciso è un evento storico.”

Nuovo stop.

Neri: “Il prossimo 2 agosto, a Roma, il campione FWF Aeternum affronterà il campione JLW Kratos… in un DOUBLE TITLES MATCH!!!”

Boato di sorpresa dell’arena californiana.

Neri: “Dopo i titoli femminile, di coppia, e di trio, saranno i vertici a collidere tra le due sponde dell’Atlantico. Chi uscirà vincitore da quel match, Roma contro Sparta, l’Eterno contro il Guerriero Spartano, sarà il primo CAMPIONE MONDIALE DEI PESI MASSIMI CONGIUNTO FWF-JLW!!!”

Kratos impassibile, alza la sua cintura all’indirizzo di Neri in segno di rispetto.

Neri: “Buona notte San Francisco, buona notte JLW. Al 2 agosto, con un nuovo appuntamento col grande wrestling.”

E su questo grande annuncio clamoroso si conclude questo “California Dreamin”.



EPILOGO

Ci troviamo alla fine dell’evento, dopo le parole incredibili pronunciate da Johnny Neri. Intanto l’avvocato Kobayashi è nel suo ufficio. Sembra davvero stressato e ha tre linee telefoniche aperte.
LE BUTTA GIU’ TUTTE E TRE.

Kobayashi: “Pensare che c’è qualcuno che crede che a me piaccia fare il gestore della JLW! Sono qui come DELEGATO, non come presidente. C’è una sola presidente ed è Sylvia Madison. Ma dopo aver sposato Venere invece che James Grimes, mi sa che non la rivedremo MAI. Perciò saranno altre responsabilità per me.
Dunque è tempo di decidere quale sarà il main event dell’evento più importante dell’estate, JLW #56: Fifth Anniversary.”

Mentre l’avvocato sta parlando, chiaramente rivolto alla telecamera, la porta viene spalancata.

Kobayashi: “NON ORA!”

?!?: “Slave Kobayashi, questa è la mia federazione!”

La persona dall’altra parte è SYLVIA MADISON. Insieme a lei c’è l’ancella Venere, sua moglie a partire da oggi pomeriggio. L’avvocato chiaramente sussulta, come se fosse in preda a una visione mistica.

Kobayashi: “S-Signora Madison! Che grande onore. Congratulazioni per il matrimonio, ma non dovrebbe essere in luna di miele?”

Sylvia: “Ascolta, il matrimonio è un momento importante, ma voglio dire… tornare a gestire la JLW lo è molto di più. Da quando sono stata RAPITA da James Grimes, tu non hai fatto proprio nulla per recuperarmi. Possibile che non ti sia mai venuta l’idea che la villa ‘misteriosa’ dove mi teneva James Grimes fosse la sua RESIDENZA ABITUALE?!?”

Kobayashi: “C-cosa? Non è possibile, ho mandato un detective a indagare e non ha trovato traccia della presenza di ospiti lì.”

Sylvia: “Avvocato Kobayashi, sei un FALLIMENTO nel ruolo di presidente. Per fortuna come avvocato sei il numero 1 al mondo ed è l’unica ragione per cui non ordino a War e compagni di scatenare l’Apocalisse su di te. Ma c’è qualcosa di più importante che devi fare ora.”

Kobayashi: “Agli ordini, Signora!”

Sylvia: “LEVATI DALLA MIA SEDIA!”

Kobayashi: “Cosa ne sarà del mio piccolo sogno? Non conta nulla per Lei?”

Sylvia: “FUORI DALLE OVAIE, ORA!”

L’avvocato risponde all’ordine e se ne va, lasciando la stanza. Sylvia Madison finalmente torna a sedersi e getta via la placca con sopra il nome di Daisuke Kobayashi.

Sylvia: “Mia cara Venere, finalmente siamo qui a festeggiare il nostro matrimonio nella nostra ‘vera’ casa. Siamo tornate a casa. Perciò è tempo di SCATENARE L’APOCALISSE!”

Venere fa un sorrisino silenzioso (ovviamente) e l’inquadratura sfuma in nero. Sylvia Madison è tornata in possesso della Jack Leone Wrestling ed è il suo grande momento di gloria. Ma la voce misteriosa nello show pomeridiano sembra far intendere che ci sia qualcuno oltre a James Grimes a tessere le fila di ciò che sta accadendo.



Crediti.
Lo show a cui abbiamo assistito è stato reso possibile grazie al contributo di...

- Max (tutti i match, assemblaggio)
- Utenti (rispettivi promo)

Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:26 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com