New Thread
Reply
 

JLW #52: All Stars Bros Brawl IV

Last Update: 3/23/2020 11:30 AM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
User Profile
Post: 51,477
Post: 25,059
Registered in: 7/12/2006
Location: VERCELLI
Age: 37
Gender: Male
CITH - Boss WBFF
Best of All Time!!!
Ava Misfit
The Boss
3/23/2020 11:28 AM
 
Quote

"Non poteva farsi i cazzi suoi? Era proprio necessario 'sto match?"

Siamo nel locker room degli Hour Rush e la telecamera inquada proprio Steve Barone e Dragon Ninja seduti su una panca a parlare tra di loro. Dragon Ninja replica seccamente alla provocazione del suo tag team partner.

DN: "Che c'è, hai forse paura?"

SB: "Ma no, è che..."

L'anglo-giapponese non lascia finire la frase al suo partner.

DN: "Questa è forse la sfida più importante di tutta la nostra carriera: non ci sono titoli in palio, non ci sono faide sanguinose a cui mettere la parola fine... C'è di più, molto di più. Dimmi, Steve, quanto tempo è ormai che lottiamo qui in JLW?"

Steve Barone inizia a contare sulle dita della sua mano.

SB: "Ad occhio e croce direi che ormai sono più di quattro anni."

DN: "E in quattro anni quante ne abbiamo passate? Te la ricordi la Trinidad? E le Pro Wrestling Wars? Te li ricordi i record irraggiungibili che abbiamo stabilito come campioni Trios? Quanti team sono caduti sul ring contro di noi? Quanti stronzi abbiamo fatto piangere durante tutto questo tempo?"

Breve pausa di Dragon Ninja.

DN: "Cancella tutto, Steve, cancella ogni singola cosa. Perché nonostante tutto questo, nonostante tutto quello che abbiamo ottenuto in questi quattro anni, la gente continua a prenderci per il culo e a considerarci come gli ultimi degli stronzi. Dì, hai mai sentito qualche nostro avversario, che poi ci abbia battuto o meno è indifferente, esprimere il dovuto timore reverenziale che dovrebbe provare chiunque abbia il coraggio di salire contro di noi?"

Steve Barone scuote la testa in segno di diniego.

DN: "Questa sera abbiamo l'occasione di mettere definitivamente un punto su questa stronzata, dopo questa sera tutti, dico tutti, dovranno guardarci dal basso verso l'alto... Perché avranno di fronte il miglior tag team di sempre della JLW!"

SB: "Ci servirà un bel po' di fortuna, te ne rendi conto?"

DN: "Lo so, dobbiamo sperare in un ingresso favorevole, dobbiamo sperare di non dover entrare per primi perché avere sei team da affrontare uno dopo l'altro equivarrebbe praticamente a sconfitta certa... Ma anche in quel caso, sarebbe un problema?"

Steve Barone sorride.

SB: "Non c'è mai stato nessun problema, abbiamo affrontato sempre qualunque avversità a viso aperto, figurati se mi lascio spaventare da dodici stronzi in fila a coppie di due!"

DN: "Qualcuno di loro ci ha già sconfitto, qualcun altro invece l'abbiamo battuto senza nemmeno troppi problemi. Per qualcuno sarà una rivincita, mentre per qualcun altro sarà l'occasione di ribadire la nostra superiorità. In ogni caso ci sarà da darsi da fare, ma credimi, amico mio..."

"Dopo stasera nulla sarà come prima."

SB: "Puoi dirlo forte! Ma se me lo concedi, io spero quantomeno di capitare contro i Death Machine... Ho proprio voglia di ristabilire il giusto ordine delle cose contro quei due stronzi di Hiroshi Yagami e Hugo Tennebaum!"

Dragon Ninja sorride prima di indossare la sua maschera da combattimento.

DN: "Così sarà, se lo vuoi..."

Steve Barone segue l'esempio del compagno, dopodiché i due Rush Hour si alzano per uscire dal locker room.

SB: "E comunque Red Kamen poteva anche farsi gli affari suoi, te lo ripeto."

CAMERA FADES



In una stanza dello spogliatoio, si sente “Ice Ice Baby” in sottofondo.
Il duo della giustizia, i Marvels III, sono insieme per prepararsi alla sfida che li attende, un Gauntlet match fra i migliori team della Jack Leone Wrestling.

Xiper: “Ci siamo, fratello mio. Questa è la sera dove si scrive la storia. Dopo essere sopravvissuti per 20 minuti contro il new Turkish order… e ci tengo a dire 20 minuti contro la fazione più forte di sempre, roba degna di Vegeta contro Super Majin Buu, mi sento davvero pronto a combattere ogni team.
E con un po’ di fortuna magari finiremo per entrare per ultimi.”

The Magician sorride (è possibile? Ha una maschera!).

Magician: “La magia è fatta di leggi universali. Gli ultimi saranno i primi. Dunque entreremo per primi!”

Xiper: “Ehi, che diamine di legge è? Non mi pare che Asimov ne avesse scritto nelle sue leggi della robotica.”

Magician: “Perché partendo per primi…”

Xiper: “Arriveremo ultimi?”

Magician: “No! Ma arriveremo fino in fondo. Gotta beat ‘em all! È come quando prepari la sfera Genkidama, devi chiedere ai fans di darti tutta la loro energia, così da poterla creare con maggiore potere. E poi ecco che la sfera viene creata e la si può lanciare contro il nemico.”

Xiper: “Ottima idea, ma abbiamo TROPPI nemici questa sera.
Perciò, lascia che ti dia un suggerimento, ed è sempre lo stesso.
Le parole uccidono!
Uccide più la penna della spada.
Voglio dire… in Game of Thrones sono morti quasi tutti, ma è un romanzo, è stato scritto da un uomo dal fisico statuario e di bell’aspetto. Allora chi ha ucciso quei personaggi? Uno dei draghi di Daenerys? Il pene senza sosta di Tyrion? Qualche ordine della regina Cersei? Certo che no! Li ha uccisi l’autore.
Perché con la penna puoi fare una strage. Colui che uccide, usa le parole, è semplice, è arte ma è anche arte della guerra!”

L’Half Man Half Wizard pare confuso.

Magician: “Mi stai dicendo che per vincere questa battaglia bisogna fare un po’ di trash talking?”

Xiper: “Certamente! Se li demoliamo con le nostre parole, arriveranno sul ring in condizioni pessime. Non è poi così difficile, io sono il Mellow Yellow, tu sei il Second Arcana, siamo un abbinamento perfetto. Ho scelto di indossare la maschera da cobra e non quella gialla perché avevo bisogno di maggiore acidità. Sempre senza mai varcare il confine di non ritorno, sono un giustiziere della notte come Charles Bronson!
Dunque è tempo di fare il… LISTONE DELLA SPESA!”

The Magician sbatte la testa contro il muro dalla disperazione.

Magician: “Noooooooo, io odio i promo listoni della spesa!”

Xiper: “#1: gli Hour Rush. Hanno voluto questa sfida, ma cosa troveranno? L’Apocalypse in doppio formato, pronti ad annientarli con tutte le loro risorse. Non sopravvivranno, non andranno avanti, la loro battaglia è già persa prima ancora di cominciare. Sono un ottimo team, ma non è la loro serata.
#2: la…”

Magician: “Basta!!! Le uniche liste che mi piacciono sono le Wishlist dei fumetti da comprare e le playlist di gaming su Youtube. Perciò direi che possiamo evitare. Ma ho anch’io qualche parola per l’Apocalypse.
Non permetterò che l’oscurità ricada nell’arena, io, The Magician, dichiaro che mi prenderò le teste di Pestilence Hiroshi Yagami, di War Völkermord e di Conquest Corruptus!
La giustizia sarà fatta quando tutti e tre saranno fuori, e con loro anche Hugo, che ha scelto di allearsi con un membro dell’Apocalypse.”

CLAP CLAP CLAP

Il Mellow Yellow sembra felice per le parole del suo compagno.

Xiper: “Non eravamo così determinati dai tempi in cui facevamo Trio con Thanatos. Mi sento così carico che potrei imparare la ricetta della Piztorta.”

Magician: “Oh, no, ti prego, la Piztorta era mortale, ha ucciso la nostra carriera! Ma stasera si riparte con le mie arti magiche e la tua eloquenza, la tua lingua da vipera, velenosa quanto serve.”

Xiper: “Dobbiamo continuare a prepararci, perciò ricorrerò alla mia arma segreta.

Continuando la lista.
#2: la Chaotic Existence… quei patetici figli del Caos che sembrano i villain di He-Man!”

Magician: “Basta, non sopporto le liste della spesa!!!”

La regia decide gentilmente di seguire il suggerimento dell’Half Man Half Wizard e taglia il montaggio mentre Xiper sta ancora inveendo sulla Chaotic Existence.



Veniamo trasportati contro la nostra volontà in un’ampia stanza. Vediamo un lungo tavolo e tre persone dietro di esso, dall’altro lato del tavolo, file di sedie colme di quelli che sembrano giornalisti.
Signore e signori, questa è una conferenza stampa, quelli sono effettivamente giornalisti e dalla parte del tavolo che più ci interessa, vediamo Hiroshi Yagami, Tobi Madara e lo spaventoso Hugo Tennenbaum, il quale è seduto su una cassa per l’attrezzatura e non su una sedia pieghevole.

Madara: Signore e signori, e quando dico così lo dico sperando che ci siano varie signorine tra voi, benvenuti.
Ora, io e il tag team più forte al mondo, risponderemo alle vostre domande.

Un uomo in seconda fila, scuote la testa e alza la mano.

Uomo: Signor Madara, non crede di esagerare? Sono due lottatori forti, glielo concedo, ma addirittura il tag team più forte del mondo? E quando lo avrebbero dimostrato?

L’uomo deglutisce rumorosamente dopo aver visto lo sguardo riservatogli dal Panzer tedesco, che tuttavia, rimane in silenzio, mentre Yagami ridacchia tra sé e sé.

Madara: Mio caro, individualmente credo che nessuno possa discutere le incredibili abilità di entrambi i miei clienti. Chiunque abbia seguito qualche show tra le JLW e la VDW sa bene che in poco questi tue incredibili lottatori hanno saputo scrivere la storia del wrestling.
Ad oggi, dopo due incontri di coppia, hanno dimostrato di saper funzionare perfettamente, e hanno solamente vinto.
In più, concludo aggiungendo che nessun tag team del mondo può vantare il più mastodontico colosso mai esistito e il peso leggero più hardcore di sempre.

L’omino mascherato quest’oggi è in vena di annegare dolcemente in un mare di vanità e non sembra nemmeno volerlo nascondere.
Intanto una donna sulla trentina, con spessi occhiali e i capelli neri stretti in una coda, alza la mano.

Madara: Prego signorina.

Signorina: Buongiorno, sono Samantha Fox, scrivo per l’England Wrestling Magazine.
L’incontro della Death Machine vedrà un gran numero di tag team al suo interno, mi chiedevo cosa provaste, cosa pensaste, se ci sia del rispetto o se la vostra convinzione di avere già vinto vi porti a considerare tutti al di sotto di voi.

Yagami: Davvero vogliamo fare la lista della spesa?

Madara: Credo a questo punto sia opportuno, quindi… SPESA TIME!

Dopo un breve silenzio da parte del Best Pureya, Madara ritrova il silenzio e si siede composto.

Yagami: I Japan X sono il tag team su cui abbiamo camminato quando abbiamo debuttato.
Per quanto riguarda gli Hour Rush ho già sottolineato la mia ammirazione per ciò che rappresentano e li ho definiti il tag team più iconico della JLW fino ad oggi, detto questo, abbiamo già sconfitto anche loro e oggi come oggi, non mi sento di definire i due tag team appena citati come una minaccia.

Lo sguardo del giapponese è gelido, situazione assai strana per lui.

Yagami: Poi abbiamo… Marvels III, Chaotic Existence, Awesome Brothers… praticamente nemmeno definibili lottatori, figuriamoci minacce.

In sala si alza un brusio, scaturito ovviamente dalle parole di Hiroshi, che ancora oggi, nessuno sembrerebbe aspettarsi da un lottatore che ha sempre dimostrato rispetto per tutti.

Yagami: I Marvels III pensavo si fossero sciolti anni fa, gli Houston non so perché vengano stipendiati e la Chaotic, beh, ha fatto il suo tempo, ormai è l’ombra di ciò che era e per di più sbiadita. Si regge in piedi grazie ad Ava Misfit e quando hanno avuto l’occasione di salire sul ring per dimostrare quanto queste mie parole potessero rivelarsi false, hanno fallito.
Per chi non ci fosse arrivato, mi riferisco allo scorso PPV della VDW, dove hanno avuto un incontro titolato e sono stati sconfitti dai miei allievi, Midah Midoh e Jay Danger.

Signorina: Ha dimenticato un tag team, ovvero…

Pestilence ferma la giornalista con un cenno della mano.

Yagami: Ci stavo arrivando, stavo tenendo il meglio per la fine.
Volkermord e Corruptus, due giganti, due lottatori tremendamente preparati e capaci, nonché… miei fratelli dell’Apocalypse.

Nessuna emozione nel pronunciare la parola “fratelli”, ormai è chiaro che questo Pestilence, non è lo stesso che per la prima volta ha preso possesso della maschera verde.

Tennenbaum: Credo, che siano l’unico team interessante in questo patetico incontro.
Non vedo l’ora di poterli affrontare, è da prima di debuttare che sento storie su quanto il mio connazionale sia forte e come riesca a far collassare il ring sotto ai suoi piedi.
Da tanto attendo questo scontro tra titani.

Il tedesco deforme sembra davvero non vedere l’ora di affrontare il genocidio, tuttavia, i presenti sembrano più colpiti dalla sua voce cavernosa che dalle sue effettive parole.
Un altro uomo intanto, occhi azzurri e capelli ricci, alza la mano.

Altro uomo: Buongiorno signori, sono Teddy Maloscia, scrivo per il Naked Wrestling Illustrated, spero abbiate presente.
Volevo essere sicuro di questo, quindi vi chiedo, ricordate che la sfida sarà un gauntlet match, vero?!
L’ordine potrebbe anche riuscire a non far apparire Hugo e Volkermord sullo stesso ring.

Il Gaijin King si alza in piedi appoggiando i pugni sul tavolo.

Madara: Lo ricordiamo eccome, non vi può essere strategia senza conoscenza di terreno, avversari e se stessi.
Sappiamo tutto e sappiamo anche che questa stipulazione è una comodità per chi vuole provare a non far vincere ai miei protecti il trofeo come miglior tag team, che meritano senza nemmeno doversi presentare sul quadrato per dimostrarlo.

L’ultimo giornalista sorride puntando lo sguardo sulla maschera arancione di Tobi Madara.

Maloscia: Mi sembra che stia mettendo le mani avanti.

Madara: Oh, ci può scommettere mio caro, ci può scommettere.
Tuttavia, potrebbe risultare uno scontro fin troppo impari per la Death Machine, ma non è questo il terreno che vedrà la grande guerra.
Sarà solo un altro banco di prova per la mia macchina di morte, perché ciò che più vogliamo, non è questo trofeo, ma i titoli di coppia della federazione.

Il gigante tedesco annuisce, il giapponese invece abbassa lo sguardo e lo posa sulla propria vita per qualche istante, quasi con arroganza.

Maloscia: Mi permetta un’ultima domanda.
Silvia Madison sarà all’angolo dei cavalieri War e Conquest, potrebbe questo avvenimento, secondo voi, creare una spaccatura all’interno dell’Apocalypse?

Altri bisbigli, questa sembra una domanda per la quale tutti i presenti pagherebbero per avere la risposta.

Madara: Immagino che…

Yagami: Lascia che sia io ad immaginare!
Ma prima, ricordiamo che quando il gruppo è nato lo ha fatto per salvare la federazione in cui oggi vi trovate. Volevano me come cavaliere perché sapevano quanto tenessi a questo posto, quanto lo considerassi casa mia e grazie a questi propositi abbiamo vinto una delle più grandi battaglie che la Jack Leone Wrestling possa vantare.

Pronunciando il nome di Old Jack, lo sguardo di Hiroshi cambia, come se stesse ripensando proprio all’episodio che vide partecipi entrambi nel match che diede il potere alla Madison.

Yagami: Ci sono stati svariati “cambi di personale” da quel momento in poi… addirittura prima, questo perché alcuni si sono rivelati mercenari, altri avevano salvato la federazione e dopo ciò cercavano un altro cammino. Io voglio credere che io, Volkermord e Corruptus, siamo ancora parte della mentalità che ha creato l’Apocalypse quando ce n’è stato bisogno.
Spero che loro la pensino così, ma voglio anche che tutti sappiate quanto io sappia essere vendicativo, il che, unito alla distruttività della Death Machine, potrebbe far capire quanto sia un azzardo ed un pessimo affare, tradire la mia fiducia e mettermi i bastoni tra le ruote.

L’Otaku Senpai si alza in piedi, i fotografi cominciano a scattare rumorosamente e nessuno sembra avere né la voglia, né il coraggio di aggiungere altro.

-CAMERA FADES-




Joybringer della Manfred Mann’s Earth Band suona a pieno volume.
“The Joy” Sylvia Madison fa il suo ingresso fra i fischi del pubblico, siamo al preludio del match valido per il Best Tag Team Trophy. La Minerva Commissioner e boss della JLW ignora i fischi e sale sul ring con il microfono in suo possesso.

Sylvia: “Ehi, in questi giorni ho letto molte accuse nei confronti del mio trattamento nei confronti di Red Kamen e degli Hour Rush. Voglio rompere tutte queste critiche in poche parole, senza bisogno dell’avvocato Kobayashi a parlare per me.
Innanzitutto (si usa ancora questa parola nel 2020 o è il mio fascino per l’epoca d’oro delle lingue a condizionarmi?) vorrei far notare che Red Kamen lotterà in un Domo de la Muerte match, stipulazione scelta da lui che impedirà ai membri dell’Apocalypse o chiunque volesse prenderlo a ceffoni sulla maschera di intervenire. Questo significa che sarà un uomo libero, l’Apocalypse non si è presa il main event dell’evento più importante dell’anno, significa che non possiamo essere accusati di forzare una dittatura nelle vostre gole!”

I fan non sembrano del tutto convinti dell’affermazione della donna che veste di rosso.

Sylvia: “Per quanto riguarda gli Hour Rush, ho già letto i vostri post sui Social Media… partite prevenuti, aspettandovi che io abbia scelto di mandarli per primi!
Questo è un grande errore. Sono qui per introdurre i due team iniziali, e nessuno di questi ha all’interno Steve Barone e Dragon Ninja.
Quindi mi volete accusare di essere prevenuta? Se lo fossi davvero, li avrei mandati alla gogna contro tutti gli altri team, con la certezza che non sarebbero sopravvissuti.
Perciò, godetevi la sfida e sappiate che io opero nell’interesse della Sylvia Madison Wrestling… scusate, volevo dire Jack L-qualcosa Wrestling.”

Arrivano altri fischi del pubblico.

Sylvia: “Il primo team che prenderà parte alla sfida è un duo di eroi. Coloro che sono sopravvissuti 20 minuti contro il new Turkish order, i più grandi collezionisti di fumetti dell’intera federazione… e due nerd che non avranno mai una degna vita sociale, un po’ come voi del pubblico!
Vi presento i MARVELS III!”


I Need Airò (scusate, I Need A Hero) di Bonnie Tyler suona a pieno volume.
Xiper e The Magician, i magici due del duo meraviglioso, fanno il loro ingresso, nudi dentro ma mascherati fuori (ndSilente: tutto questo fa parte del commento di Sylvia, perdonateci).
I due eroi che hanno resistito 20 minuti contro il nTo sono qui per conquistare l’intera divisione di coppia.
GANK ‘EM ALL!
Xiper pusherà la Middle Lane in modo brutale mentre The Magician priverà la Jungle di tutte le sue componenti. Parola dei due Marvels III… e di The Joy Sylvia Madison! Una volta saliti sul ring, i due stronzi rifiutano la stretta di mano del boss, alla gogna, bastardi!

Sylvia: “Il secondo team è uno dei favoriti alla vittoria della competizione. Con orgoglio, ma nemmeno troppo, vi presento i Japan X, Johannes Krauser Numero Romano e Devil Tiger!”


Gara De-Z (che si può anche pronunciare Dizzia).
Johannes Krauser II fa il suo ingresso insieme al compagno di razzie Devil Tiger. Colui che proviene dai recessi più oscuri dell’inferno (ora viene dal Giappone però) e il giapponese campione R-Pro Cruiser fanno squadra insieme anche stasera. Pessima sfortuna nell’abbinamento, visto che dovranno sopravvivere a tutti i team del torneo, ma d’altronde #HouRushNotPunished #SylviaLovesEmAll
Krauser e Tiger hanno qualcosa in comune, indovinate cosa? Sono stati battuti dall’Apocalypse, che stasera ha un team e mezzo di rappresentanza. War & Conquest, la fazione dei massacratori, e i Death Machine, con “Pestilence” Hiroshi Yagami e il suo partner Hugo. Non perdetevi il dominio dell’Apocalyspe nei prossimi minuti… parola di The Joy!

Sylvia: “Con i due team sul ring, l’arbitro Hector Tegredo è pronto a dare il via alla sfida. Vorrei chiedere una cosa al nostro arbitro.
Tu… mi credi innocente nei confronti degli Hour Rush? Ho dato prova della mia giustizia sopra agli interessi personali?”

Tegredo: “Yo… TEGREDO!”

Sylvia: “Ottimo, che la sfida abbia inizio, ricordate le mie parole… comunque vada sarà l’Apocalypse a trionfare questa sera.”


Match 4: Hour Rush (Steve Barone & Dragon Ninja) vs War & Conquest ("War" Völkermord & "Conquest" Corruptus; w/ Sylvia Madison) vs Japan X (Johannes Krauser II & Devil Tiger; w/ Geeno) vs Death Machine (Hiroshi Yagami & Hugo Tennebaum; w/ Tobi Madara) vs Marvels III (Xiper & The Magician) vs Awesome Brothers (Jeff & Zack Houston) vs Chaotic Existence (Black Violence & Wizard) [Best Tag Team Trophy Gauntlet match]
Referee: Hector Tegredo

DIN DIN DIN

Con Sylvia Madison a sostituire il team di commento nelle prime fasi, finalmente si torna alla normalità con il primo round.

#1: MARVELS III vs JAPAN X
Il primo scontro parte con Xiper e Tiger a confronto. Due pesi leggeri di altissima finitura, il Mellow Yellow provoca il lottatore con la maschera di tigre e cerca di girargli la maschera. Una gravissima provocazione, lui stesso indossa la maschera del cobra nero.
Arriva una raffica di calci da parte del giapponese, che poi connette un Drop Toe Hold, a cui fa seguito un Running Elbow Strike.
Nulla da fare, come una palla rimbalzina Xiper torna all’attacco e lo fa con il MELLOW YELLOW.
Legsweep DDT.
Xiper ne esce fra gli applausi del pubblico e sale all’angolo.
Prova già la manovra finale.
SUBCONSCIOUS TRAVELER!!!
450° Splash che… non va a segno, ovviamente!

Tiger lo travolge con un Dropkick, poi prova a finirlo con il TIGER SUPLEX.
TAG per Krauser, che aumenta la dose di dolore con lo Shin Breaker.
Situazione difficile per Xiper, che mentre è in difficoltà ribalta il rivale e va per la manovra che può portare la vittoria della carriera!
SMALL PACKAGE gets it done… come diceva il suo idolo!
Arriva lo Small Package e si va per lo schienamento.
1…
2…
Nulla da fare.

Il Monaco connette con la Snap DDT, mentre Magician allunga la mano e vuole il cambio (per fortuna non allunga il cambio e vuole la mano!)
Double Underhook Tornado DDT… LETALE!
1…
2…
No. Non basta ancora.
Xiper è chiaramente in difficoltà e cerca di liberarsi.
SUPERKICK di reazione ma non è molto efficace.
BLACK WIDOW PUNCH!!!
Arriva un Superman Punch che atterra Krauser.
TAG per il Second Arcana, che sfrutta la posizione dell’avversario per lanciarsi dalle corde.
SPRINGBOARD DROPKICK!!!

Krauser viene atterrato mentre si rialzava.
Magician non gli dà spazio e…
BOOOOOOOWS!
Buffalo on Weck Sandwich, che è una Gore.

A SEGNO!!!

Magician va a schienare Krauser.

1…

2…

NO!

Non basta ancora ma ci è arrivato vicino.
Devil Tiger interviene dall’esterno e colpisce Magician alla testa con uno Shoot Kick. Il wrestler perde la posizione e Krauser lo getta alle corde, applicandogli la Tarantula.
Anche Xiper interviene per spezzare la manovra e nel frattempo rifila un Dropkick al Nephilim.

Situazione di totale equilibrio…
Ma ecco che l’Half Man Half Wizard va per la manovra finale.

WEARING A TUXEDO.
Shotokan Kumite Combo with Kicks.
Calci durissimi ai danni di Krauser, che viene stordito dai suoi colpi.
Magician va ad applicare la DISAPPEARING LIFE ENERGY.
Jujitsu Toe Hold per chiudere la sfida…
Ma interviene Tiger a rompere la presa!!!

Il campione Cruiserweight connette pure il Backstabber.
Poi chiama Krauser, che è messo male a causa delle manovre finali da parte del rivale.
TAG!
Tiger è l’uomo legale, Magician cerca di dare il cambio a Xiper ma la maschera di tigre spintona via il Mellow Yellow, facendolo cadere dall’apron ring.
Magician è costretto a combattere contro di lui e Tiger connette il RED TOOTH DRIVER!!!
Blue Thunder Driver micidiale nei confronti del Second Arcana.
Con schienamento annesso.

1…

2…

3!!!

Finisce la prima sfida, è stata lunga e intensa ma abbiamo dei vincitori. Devil Tiger è stato in grado di dare la marcia in più ai Japan X.

DeWitt: Fantastica prestazione dei Japan X.
Silente: Pure i Marvels III sono andati bene.
Lover: Sì, ma sono stati eliminati!
DeWitt: Mi chiedo quale sarà il terzo team a partecipare alla competizione, non deve essere facile nemmeno partire a questo punto.


Il terzo team a competere nel Gauntlet match è rappresentato da… GLI HOUR RUSH!!!
Il pubblico non può crederci, Sylvia Madison ha fatto tutto quel discorso per dire della sportività da parte sua… e invece gli Hour Rush sono stati ‘fregati’ con un terzo slot, quindi comunque all’inizio della sfida!


Lost Prophets – Shinobi vs Dragon Ninja.
Il tema degli Hour Rush accompagna la loro rincorsa al ring. Hanno tante possibilità di vincere questa sfida quanto il buon Archie Fisher di diventare presidente quest’anno!
Proveranno con tutte le loro forze a superare un team dopo l’altro.


#2: JAPAN X VS HOUR RUSH
La seconda sfida ha inizio e Steve Barone affronta Devil Tiger, che è chiaramente più fresco, visto che Krauser ha subito entrambe le mosse finali da parte di The Magician.
L’italo-americano sferra una raffica di pugni, Tiger salta alle sue spalle e cerca di travolgerlo con un Neckbreaker, ma lui si libera con una gomitata.
GUN SHOT!
Monkey Flip improvviso che ribalta la situazione.
Barone va per la MAFIALOCK. Ankle Lock brutale… vuole sfiancare il suo avversario.
Krauser però entra sul ring con la velocità di un treno e lo scaraventa all’angolo con una Shoulder Block, sgusciando via per evitare la squalifica da parte di un malleabile Hector Tegredo, che probabilmente si sarà pure dimenticato che esistono le squalifiche in questa sfida!
Tiger può così andare all’angolo.
TAG per Krauser.
Il Monaco torna sul ring per confrontarsi con Barone, che gioca d’astuzia.
TAG per Dragon Ninja ma i due compagni vanno per un Double Enziguri Kick ai danni del Nephilim.
Poi il giapponese connette l’HAIKU.
STO micidiale, con schienamento annesso.
1…
2…
Nulla da fare.

Questo match può davvero volgere in ogni direzione ed è una fra le sfide principali del Gauntlet, fra due dei team favoriti alla vigilia.
Il lottatore di Sapporo va per il Running Double High Knee… ma Krauser si abbassa in tempo!
GENDAITO!!!
Brainbuster assassino da parte di Krauser.
Anche lui va allo schienamento.
1…
2…
Niente. Ancora non basta.
Dragon Ninja ha parecchie riserve d’energie in corpo e prova una finezza.

DRAGONRANA!!!
Krauser viene atterrato, così il wrestler va all’angolo, sembra chiamare il DRAGON’S FIREBREATH.
NOOOOOO!
Devil Tiger agisce da diavolo, togliendo un piede all’avversario, così da non permettergli la manovra.
Krauser se ne approfitta e arriva alla terza corda dal basso, che cosa fa?!?


GENDAITO DALLA TERZA CORDA!!!
BRAAAAAAAAAINBUSTER ASSASSINO.


A segno.

Arriva lo schienamento.


1…


2…


NO!

Intervento di Steve Barone per aiutare Dragon Ninja.
L’italo-americano si libera prima di Krauser con l’ASK ME SORRY (Italian Revolution), poi afferra Devil Tiger per la maschera e lo getta contro l’angolo, facendolo rimbalzare fuori.
Questo gli permette di applicare nuovamente la MAFIALOCK al Monaco.
Tentativo di sottomissione, ma la resistenza del Nephilim è incredibile.
Riesce ad arrivare alle corde… E TOCCA LA MANO DEL COMPAGNO!
TAG.

Devil Tiger è l’uomo legale e si lancia con uno Springboard Crossbody su Barone.
Con tanto di schienamento a sorpresa.
1…
2…
Nulla da fare.

Ecco che il giapponese cerca la vittoria, colpendo il rivale con dei calci prima che possa rialzarsi.
Barone però lo spintona via e dà il cambio.
TAG per Dragon Ninja.
Giapponese contro giapponese!

HAIKU assassino di Dragon Ninja, un STO che abbatte Tiger, ma non è ancora finita.

Sale all’angolo.
Di nuovo posizione per la sua manovra finale.
Krauser interviene per cercare di fermarlo, ma Steve Barone è pronto e lo placca!

DRAGON’S FIREBREATH.

Corkscrew 630° Splash su Devil Tiger.
Con abilità, Dragon Ninja va a schienarlo.

1…

2…

3!!!

Finisce qui la seconda sfida.
Non è stata per niente semplice, ma ha portato un grande risultato agli Hour Rush, che eliminano uno dei migliori team in competizione. Ne rimangono molti altri ma si sentono pronti alla competizione.

DeWitt: Grande esordio nel Gauntlet per gli Hour Rush, dovranno sopravvivere a molti team e i Japan X li hanno già sfiancati a dovere, ma erano esausti dopo la prima sfida.
Silente: Sì, stasera abbiamo visto un grande impegno da parte di tutti i team, i Marvels III sono stati i primi eliminati ma hanno lottato con intensità. Mi aspetto lo stesso da ogni squadra che raggiungerà il ring.
Lover: Potranno gli Hour Rush arrivare fino in fondo? Non oso immaginare se dovessero trovarsi contro la Chaotic Existence…
Silente: Perché proprio loro?
Lover: Perché sono i miei favoriti alla vittoria!


Bad Brains – I against I
Il quarto team è… AWESOME BROTHERS!!!
Jeff e Zack Houston sono chiamati in causa, i due fratelli sono pronti a cambiare le sorti della sfida. Anche loro si considerano eroici. Jeff ha la maglietta con la scritta “Awesome! 20 minutes survivor with nTo”. Come i Marvels III, pure lui dimentica di aver perso quella sfida.
Finalmente sono sul ring, Jeff chiede all’arbitro di far partire la contesa!

#3: HOUR RUSH VS AWESOME BROTHERS
Incredibile assalto di Jeff Houston su Dragon Ninja. Il wrestler vuole avvantaggiarsi della freschezza fisica e colpisce il giapponese al meglio delle sue forze con una raffica di pugni.
AM I PLEASING YOU?
Fireman’s Carry Gutbuster.
L’Awesome Model va allo schienamento mentre suo fratello maggiore festeggia.
1…
2…
Nulla da fare!

Non basta affatto per vincere.
Ninja si libera con un Dropkick e lo respinge.
TAG per Steve Barone.
L’italo-americano si accanisce su Jeff Houston con l’ASK ME SORRY.
Italian Revolution che va a segno.
Barone poi applica la Mafia Lock ma Zackary interviene e si lancia con uno Springboard Elbow Smash, che stordisce Barone.
Nulla che possa costare la squalifica, vista la rapidità dell’intervento.
Jeff è di nuovo libero e connette una Running Clothesline sul rivale.
A terra è lui ad eseguire il HOUSTON CRAP (Boston Crab). Manovra di sottomissione decisamente efficace.
Stavolta è Dragon Ninja a intervenire, bloccando la sottomissione.
Steve Barone si rialza e scaraventa Jeff all’angolo con una raffica di Chop poco gentili. Questo non è un trattamento di favore!

Zack vuole il cambio e allunga la mano ma Jeff è in difficoltà e non può darglielo. Ecco che gli Hour Rush lavorano insieme.
Double Rope Hung DDT.
Ottima manovra di tag team!
Jeff è davvero in difficoltà e Barone va a schienarlo.
1…
2…
Kick-out, stavolta Zack non c’entra nulla.
Con la forza della disperazione, Jeffrey si è salvato.

Ma ecco che l’italo-americano è pronto a scaraventarlo indietro con un Butterfly Suplex… noooooo, stavolta interviene Zack, che lo scalcia al petto, permettendo così a Jeff di indietreggiare.
Zack torna all’angolo e si prende il cambio.
TAG.
Zack Houston è ora protagonista, il Senior Flevah è scatenato e afferra Barone per i capelli.
WASH YOUR FACE!
Facewash brutale.
Con schienamento annesso.
1…
2…
Nulla da fare.

La sfida è parecchio esaltante, gli Awesome Brothers vogliono vincere e si stanno impegnando a piene forze.
Zack va per l’INSIDE OUT, la sua manovra finale.
Lifting Inverted DDT che… NOOOOOOOOOO!
Counter di Barone, che esegue un STO improvviso.
Poi arriva il PAYMENT DAY.
MUTA LOCK!!!

Jeff interviene ma Dragon Ninja lo scalcia con un Yakuza Kick che gli impedisce di avanzare.
La manovra di sottomissione non lascia spazio al povero Zackary… CHE CEDE!!! CEDE CONTRO STEVE BARONE!!!
Ci siamo, questo è un grande successo per gli Hour Rush, alla seconda vittoria di fila, ma ci sono ancora parecchi team da affrontare per arrivare fino in fondo.

DeWitt: La mia domanda è… ce la faranno gli Hour Rush a sopravvivere fino in fondo?
Silente: Sono martoriati dai duri colpi subiti, ma non vogliono saperne di mollare. Penso che vogliano annientare le speranze di Sylvia Madison una volta per tutte.
Lover: Per me sopravvivranno finché non arriverà la Chaotic Existence, i miei super favoriti alla vittoria.

I fratelli Houston si abbracciano, sono stati sconfitti ma ne sono usciti degnamente, hanno lottato fino in fondo.



Immediate Music – Lacrimosa.
Il potentissimo brano d’ingresso è il preludio per l’arrivo della…
CHAOTIC EXISTENCE!!!
Black Violence e Wizard ritornano sui ring della Jack Leone Wrestling dopo il loro successo in VDW in cui militano da anni. I due “fratelli” si danno il cinque prima di salire sul ring, sono pronti a competere per la vittoria del Gauntlet match, vogliono annientare gli Hour Rush.
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Card JLW #52: All Stars Bros Brawl IV (3 posts, agg.: 3/6/2020 10:04 AM)

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:47 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com