JLW e-fed
printprintFacebook

JLW #56: Fifth Anniversary - domenica 30 agosto 2020

New Thread
Reply
 
Facebook  

JLW #48: Will to Power

Last Update: 11/10/2019 10:21 PM
Author
Print | Email Notification    
OFFLINE
User Profile
Post: 51,420
Post: 25,006
Registered in: 7/12/2006
Location: VERCELLI
Age: 36
Gender: Male
CITH - Boss WBFF
Best of All Time!!!
Ava Misfit
The Boss
11/10/2019 10:19 PM
 
Quote



Jack Leone Wrestling presents...
JLW Will to Power
10 novembre 2019
@Nashville (Tennessee)
8x04; JLW Event #48


Un-official theme: Gustav Holst - Mars




BOOOOOOOOOOM!

Mars di Gustav Holst nella sigla ci porta a un tragico evento in cui un asteroide ‘di passaggio’ plana per errore sull’arena di Nashville, Tennessee, e la disintegra. RIP JLW.
Ah, no, è solo la scenografia! Per fortuna siamo tutti vivi.

Chris DeWitt: Un saluto a tutti e bentornati in JLW, siamo già arrivati all’evento #48.
El Silente: Non oso immaginare quanto sarà epico raggiungere quota #50.
Jimmy Lover: Io voglio celebrare l’evento #69 alla maniera dell’amore hippie.
DeWitt: Ormai è tempo di vedere la card serale, con i cinque match che ci attendono.
Lover: Sei match.
Silente: No, cinque.
Lover: A fine show gioco a briscola con Mr. Khan in un dark match.
Silente: Quello non è un match!

CARD DELLO SHOW
* Match 1 - JLW Rhodes Scholars Championship: "Sir" Abraham Crane (c) vs William Grundy [British Rules match]
* Match 2: Japan X (Johannes Krauser II & Devil Tiger) vs "Pestilence" Hiroshi Yagami & Mystery Partner
* Match 3 - JLW Pro Wrestling Legacy Championship: Beatrice (c) vs Nanashi (w/ Eligor) [Submission match]
* Match 4: Enfant Prodige vs "War" Völkermord [No Holds Barred match]
* Main Event - JLW World Championship: John Kratos (c) vs "Death" Sheenan [Battle of Origins - If Kratos loses he'll concede his soul to Sheenan; if Sheenan loses he'll leave Apocalypse]


Spiegazione Stipulazioni:
- British Rules match: sfida molto tradizionale, con grande sensibilità alle regole e possibilità di DQ immediata. È vietato l'uso delle corde per lanciare fuori l'avversario o per saltare dalla terza corda.
- Submission match: si vince soltanto per sottomissione.
- No Holds Barred match: la JLW non si prende la responsabilità di questa sfida, tutto è permesso!
- Battle of Origins: i simboli della cultura Greco-Spartana e di quella Tribale-Voodoo contornano il ring.



In una capanna di legno, un uomo con la lunga barba e la camicia hawaiana è seduto su una sedia a dondolo.

“La tradizione, cos’è la tradizione?
Se io vi dicessi che l’uomo antico pregava le pietre, sarebbe abbastanza tradizionale per voi? Io lo ritengo superato!
L’uomo non ha bisogno di chinarsi su una pietra e sacrificare il cibo.
Nel Wrestling non abbiamo bisogno di regole tradizionali. British Rules nel 2019?”

L’uomo inquadrato nella semi-oscurità è William Grundy.

“Io non amo la tradizione. Non amo le regole strette ma se per vincere il titolo Custom dovrò farlo, allora così sarà. La mia fede è riposta nelle mie abilità di battaglia, e nella Madre che mi assiste nel buio.
Io so che vincerò, perché il sussurro del mio trionfo è già arrivato alle mie orecchie.
Abraham Crane non ha idea di cosa lo attende, non ha mai affrontato William Grundy. Sarò l’artefice della sua disfatta.
Per la Madre Notte io sarò il suo Uditore. Sì, io suo vassallo di gloria. Una sola esecuzione mi separa dal grande trionfo, così che io possa tornare a Tamriel da campione!”

Grundy poi tace e la luce soffusa si spegne.



Il collegamento ci mostra lo studio di Villa Crane. “Sir” Abraham Crane mira le cinture sulla sua scrivania: GWF World Tag Team Champion, JLW Stable & “Rhodes Scholars” Champion. Incrocia le mani davanti al mento, non sembra particolarmente entusiasta. Davanti a lui, ovviamente, c’è William in signorile attesa.

William: “Sir? Manca poco all’ora del thè. Stasera ha un match in JLW, come mai non si sta preparando?”

Sir A. Crane abbassa lo sguardo e sbuffa. Evidentemente sta pensando.

“William Grundy.”

L’anziano maggiordomo sembra non aver capito.

William: “Come scusi, Sir?”

Abraham Crane estrae una foto dalla tasca che ritrae proprio il suo rivale.

“L’avversario che devo affrontare in JLW; lo sapevo da settimane perciò l’ho osservato bene. In VDW durante Horror Of Violence ha tenuto bene testa a Svjatogor e non è roba da poco. Ma ha ceduto. Per il resto, il nulla! Se normalmente ciò mi avrebbe lasciato tranquillo, l’ignoto in questo caso mi rende inquieto. Quell’uomo è … un folle.
Un totale disagiato, un reietto, un instabile mentalmente. Mi chiedo quando i ring di wrestling verranno liberati da certi soggetti; andiamo! Chi ha abbastanza senno per assumere un instabile mentale in una promotion di professional wrestling e farlo combattere? Assurdo.”

William tossisce per attirare l’attenzione.

William: “Se posso… Sir … lei mi ha stupito anche quando ha fatto squadra con Art Lockey e Gregor Dietrich in GWF. Ma lei sin qui di cadute nel professional wrestling ne ha prese ben poche, dunque devo dedurre che sa bene quello che fa.
Però mi perdoni: se lo teme perché non si sta preparando? So bene che ritiene inutile informarsi sull’avversario perché un vero illuminato come lei s’adatta all’avversario come un camaleonte s’adatta all’ambiente circostante. Ma proprio non capisco questa sua presa di posizione.”
Abraham si massaggia la fronte e prova a spiegarsi.

“William, mio fedele maggiordomo e amico. Vedrò di spiegarmi. Questa cintura ha una duplice valenza: se da una parte un regno lungo come Custom Champion fa comprendere a tutti fatti alla mano che sono un detentore più onorevole di Hiroshi Yagami; ma mi impedisce anche di poter puntare più in alto. Non che la cintura di Stables Champion aiuti a cambiare le cose naturalmente, eh. Ma uno della mia posizione punta più in alto di una cintura del genere.
Punta al massimo. Al JLW World Heavyweight Championship! Mi capisci? Per quanto mi riguarda raggiunto l’anno di regno potrei anche prendere questa cintura e gettarla nella spazzatura; ma non è ancora il momento. Se vuoi fare qualcosa di utile prenota tutto ciò che serve per il viaggio e prepara la limousine, non voglio fare tardi intesi?
Tra l’altro. Mi chiedo perché la Commissione non si sia fatta sentire, e ciò non mi piace; più tempo passa, più hanno in serbo qualcosa. Comunque per ora non pensiamoci, è tempo di partire.”

CAMERA FADES.



DeWitt: La prima sfida porta avanti la tradizione iniziata da Sir Abraham Crane di difendere il Rhodes Scholars Championship nelle British Rules.
Silente: Sfida ultra-tradizionale, ma Grundy non è di certo un rivale atletico, bensì un powerhouse pericoloso.
Lover: Questa è la sfida di debutto di Grundy in JLW. Sarà in grado di sconfiggere un campione longevo come lo è Crane?

Match 1 - JLW Rhodes Scholars Championship: "Sir" Abraham Crane (c) vs William Grundy [British Rules match]
Referee: Lile Majora

DIN DIN DIN.

La campanella dà il via alla sfida.
Sir Crane non pare preoccupato dalla presenza fisica del rivale e rimane in attesa, ma Grundy si avvicina a lui e lo solleva per una Chokeslam.
Evitata con una gomitata!
Il British Culture Lord contrattacca con l’Abdominal Stretch, che gli riesce a perfezione.

Non finisce qui.
Reverse Suplex!

Grundy non può farci nulla e la subisce.
Vediamo l’abilissimo Custom Champion connettere la KIMURA LOCK.

A SEGNO.

Farà cedere Grundy?!?

Nooooo!
Viene toccata la corda, perciò la presa è interrotta immediatamente. Sir Crane rispetta le regole e non c’è bisogno dell’intervento dell’arbitro Majora per fermarlo.

FLOWIN DDT.
Grandissima manovra del British Lord, che travolge in pieno Grundy.

Arriva il primo schienamento del match.

1…

2…

NO!

Non basta.


BIG BOOT di Grundy che in questo modo riesce a recuperare dopo aver subito molto all’inizio.
Running Body Block da parte sua.
Forse per Sir Crane le cose si mettono davvero male.


VERTICAL SUPLEX!
Con questa manovra Grundy si porta a un passo dalla vittoria.

1…

2…

Non basta.
Non si avvicina nemmeno al conto di tre.


POWER OF THE KNEE da parte di Sir Crane.
High Striking Running Knee Hit.
DEVASTANTE!

Grundy credeva di essere in vantaggio ma ora realizza l’abilità combattiva del suo avversario.

LADY OF THE LAKE!!!
DEMOSTRATION OF SUPERIORITY.


Manovra di sottomissione brutale da parte di Sir Crane.

Grundy non ce la fa più, è costretto ad arrendersi. Sconfitta per sottomissione alla prima sfida in JLW, ma è merito della capacità di Sir Abraham Crane, che ancora una volta si erge trionfante mentre Rule, Britannia suona a pieno volume.


Testo nascosto - clicca qui


DeWitt: Non c’è storia, Sir Crane si è rivelato un degno campione, ancora una volta porta avanti il suo regno trionfale da Rhodes Scholars Champion.
Silente: Grande trionfo per il campione, che prosegue con la sua streak di imbattibilità.



Siamo nella palestra dei Japan X. Il tag team nipponico, appena sbarcato in JLW, si sta preparando per il loro secondo match nella federazione ma Krauser, l'ex-Demone e ultimo campione tag della WBFF, sta scuotendo la testa come fosse infastidito.

Krauser: Non mi è piaciuto molto, Tiger. Non mi è piaciuto il nostro trionfo, lo sai?

Tiger indossa ancora il costume della White Tiger.

"E perché? Un trionfo è un trionfo. Vuoi tornare ai tempi EWS quando ci facevamo prendere dallo sconforto?"

Alza la cintura di campione EWS.

"Ti assicuro che ora detengo queste con Will Fable e la situazione nel roster non è cambiata. Vediamo qui di non ripetere gli errori"

La smorfia di fastidio di Krauser aumenta al sentire "EWS".

Krauser: Ciò che intendo è che noi abbiamo battuto Geeno, ma non Geeno ed Evelyne: è stata solo una mezza vittoria visto che Adam ha abbandonato quello che doveva essere il suo partner. Fosse stato un giapponese gli avrei dato la katana per suicidarsi per quanto è stato disonorevole ... ma sai una cosa? Mi infervora ancor di più questa cosa.

Tiene la sua maschera da teatro giapponese tra i denti mentre si aggiusta il suo attire.

Krauser: Dobbiamo riportare un po' di dignità qui in America! La EWS è una roccaforte di corruzione, debolezza ed ipocrisia ... la JLW rischia di seguire il suo stesso percorso ma noi ... NOI la salveremo! Il mio errore è stato buttarmi subito in un territorio impervio, senza mezzi nè tattiche per andare avanti ma la JLW sarà un test preliminare per vedere se funzioneremo.

Si volta verso il suo partner.

Krauser: Comunque ... perchè non molli anche tu? Troppo eroico e testardo per considerare la ritirata?

Tiger ride

"Eroico? No Johannes. Ho smesso di esserlo dalla tua dipartita. Il team con quel pazzoide mi serve solo per dare ai nostri ex amici tutto ciò che meritano. Al prossimo show una delle nostre sfidanti sarà una ex Delirium."

Pausa poi riprende

"Allo scorso show abbiamo avuto fortuna adesso basta dobbiamo cambiare strategia qui in JLW dobbiamo far capire cosa è lo Strong Style"

Krauser: È la stessa cosa che penserà Hiroshi Yagami credo, vedendo che anche lui è un giapponese. Conosco il suo nome di fama ma non ci ho mai avuto a che fare ... tu lo conosci bene? Da quanto so è un maestro di furbizia e violenza. Senza contare il fatto che non sapremo chi avrà al suo fianco: ciò mi inquieta ulteriormente tigrotto!

"Tu? Provare inquietudine? Non pensavo fosse possibile. Yagami è talmente assuefatto al dolore che non si fa problemi a dar fuoco alla gente. Ha totalmente disprezzo del pericolo. Lo ha mostrato spesso in VDW e lo ha trasmesso ai suoi allievi. Un avversario pericoloso e preparato. Per non parlare di Rotterdam"

Krauser è perplesso.

Krauser: Rotterdam? Mi spieghi brevemente?

"La IUW"

Krauser: Intendi quel massacro chiamata Ultraviolence? È farina del suo sacco?

"Si ne era a capo"

Finisce di prepararsi

"Quindi puoi capire il suo livello di violenza e che partner possa trovarsi dobbiamo stare attenti"

Krauser fa dello stretching.

Krauser: Potremmo considerare questo incontro un vero battesimo del fuoco per noi, non credi? Se ci mandano uno come Yagami che è praticamente una leggenda vivente ... probabilmente vogliono o saggiare la nostra tempra ... o volerci morti. In ogni caso potrebbe essere uno scontro veramente divertente e doloroso allo stesso tempo, non so se la pensi come me.

Pacca sulla spalla del compare mascherato.

"Voglio sapere chi ho accanto. L'asceta o il demone? Non sono più quello di una volta. Non qui. In occidente non hanno rispetto delle tradizioni nipponiche. Yagami ormai ha tradito le sue radici ma indubbiamente è un rivale temibile. Parla Johannes e bada non mentire"

Il sorriso di Krauser si spegne per lasciar spazio a un'espressione tranquilla.

Krauser: Tiger ... e se ti dicessi che ho trovato un punto d'incontro tra loro? Ci crederesti?

Si siede.

Krauser: Potrei provare con il sentiero di Asura ... l'ira benevola. Ma non sarà facile pianificare questa cosa e devo studiare per bene gli oscuri sentieri della mia anima perchè basta un solo errore e potrei essere un essere assettato di sangue che non distingue gli amici dai nemici.

Tiger annuisce, speranzoso sulle ultime frasi pronunciate dal suo partner.



Telecamera accesa.
Di fronte a noi, l’ormai classico Hiroshi Yagami è seduto su una panca di legno, con addosso il proprio fiammeggiante ring attire coperto da una giacca di pelle.
Lo sguardo del cavaliere della pestilenza si posa sull’obiettivo, poi sul suo volto, si disegna un lieve ghigno.

Yagami: Immagino avrete passato l’ultimo mese a chiedervi chi di preciso potrà essere il tag team partner del qui presente Otaku Senpai, ebbene…

???: Un momento, non si era deciso che sarei stato io a farlo?

Il giapponese quasi sobbalza al sentire la voce, in effetti, non si è avvertito il suono della porta che si apriva.

Yagami: Non eri qui, dunque pensavo di fare da me ma… prego.

L’altro uomo dallo strano accento si avvicina, in molti lo avranno già riconosciuto dalla particolare voce, altri lo riconosceranno di certo per la maschera.
Una maschera arancione, che mostra al pubblico solamente un occhio, ovvero, la maschera di Tobi Madara.

Madara: Signore e signori, amato pubblico della Jack Leone Wrestling, è un onore per me annunciarvi, che sarò il tag team partner di Mr. Yagami.



Per quanto ciò sarebbe interessante, no, è uno scherzo. Il tag team partner del Best Pureya, è il migliore che mai si potrebbe avere, ex VDW Global Heavyweight Champion, nonché WTF Total Champion, l’essere più mostruoso, immenso e potente che abbiate mai visto… HUGO TENNENBAUM!

Boom! Svelato dunque il tag team partner di Hiroshi, che è niente meno che il tedesco ex VDW, il quale debutta questa sera in JLW.
Il gigante appare davanti all’obiettivo, si va a posizionare accanto al giapponese, dimostrando quanto sia mastodontico, soprattutto in confronto al minuto giapponese testarossa.

Yagami: Tempo fa ci chiedevamo cosa potesse completare un lottatore ultraviolento, tecnico, e incredibilmente leggero come il sottoscritto. Mr. Madara ha giustamente pensato che un carro armato inarrestabile fosse la risposta migliore al quesito, da questo semplice colloquio, oggi vi presentiamo per la prima volta in assoluto, la Death Machine, ovvero noi.

Tennenbaum: Ja, ja... contrariamente al mio manager però, io non amo troppo gli elogi, soprattutto quelli autoreferenziali, quindi mi limiterò a dimostrarvi, invece che spiegarvi, cosa significhi essere la Death Machine, cosa significa essere in due e rappresentare un unico strumento di distruzione.
A fare da esempio a tutti voi, questa sera ci saranno i Japan X.

Torna davanti all’inquadratura anche il Lunatic & Aristocratic, che si piazza in piedi in mezzo ai due lottatori, tenendo le braccia incrociate al petto.

Madara: Japan X, due pesi leggeri che già hanno affrontato numerosi avversari l’uno accanto all’altro. Ovviamente, non ci siamo presentati impreparati. So tutto di voi, o quantomeno, tutto ciò di utile che c’è da sapere.
Mr. Yagami e il grande Hugo Tennenbaum hanno utilizzato le scorse settimane per acquisire fiducia l’un l’altro sul ring della mia palestra, contro i miei migliori allievi.

Il giapponese scuote la testa sorridendo.

Yagami: So bene che è nel tuo stile informarti sugli avversari per sapere dove colpire e dove invece non farsi colpire, ma francamente, non credo che quei due possano rappresentare una grossa minaccia per noi due.

Il cavernoso Hugo sembra d’accordo con il proprio partner, infatti annuisce.

Tennenbaum: Devil Tiger è stato schiacciato come un gatto sulla strada in un match tre contro uno.
In quell’occasione, loro tre erano in svantaggio numerico, oggi sono solo in due e accanto a me c’è Hiroshi… ha ragione lui. Piccola minaccia.

Madara: Piccola minaccia?! Equivale comunque a grande attenzione miei cari.

Yagami: Non temere, siamo professionisti.
Non abbiamo alcuna intenzione di farci fregare da quei due, il piano e di schiacciarli e poi prenderci i titoli di coppia, dai cadaveri di chiunque, anche l’intero roster se dovesse essere necessario.

L’omino mascherato applaude con estrema gioia e teatralità.

Madara: Stupendo, semplicemente stupendo, è esattamente ciò che volevo sentire.

Il gigante tedesco soprannominato “The Perfection of Imperfection” si alza in piedi, sovrastando ogni cosa.

Tennenbaum: Allora basta parole, saliamo sul ring. Noi siamo pronti, voi?

-CAMERA FADES-



Silente: I Japan X hanno avuto un inizio fantastico, la vittoria su Geeno e Adam Evelyne sembra l’inizio di una grande impresa per loro.
DeWitt: Potrebbero presto essere lanciati verso la competizione titolata, cinture FWF e JLW in palio, ma chi può dirlo? Lo sapremo in seguito.
Lover: Però stasera c’è una grande sorpresa… il partner di Pestilence è stato rivelato e NON è un wrestler dell’Apocalypse.
Silente: Hugo Tennenbaum è un mostro, ha dominato la scena in più di una federazione, è un wrestler dominante e sicuramente è la scelta migliore per far team con Yagami. Andranno d’accordo fra loro? Lo vedremo sul ring!

Gara – Da Ze.
Brano spettacolare per l’ingresso dei Japan X. Devil Tiger e Johannes Krauser II non hanno bisogno di presentazioni, sono già arrivati in cima alla lista dei team da tenere d’occhio, anche in un periodo dove la competizione si è fatta serrata con gli Hour Rush e i Das Extinction a pieno potere. Due lottatori molto diversi fra loro ma dalle immense qualità. Devil Tiger di recente si è aggiudicato il FWF Cruiserweight Title e probabilmente lo vedremo difendere la cintura in JLW prossimamente.

Rammstein – Sonne.
L’epico brano d’ingresso di Hugo Tennenbaum viene usato per il team con Yagami, almeno in questa sfida di debutto. Madara fa da manager al duo e rimane dietro di loro durante l’ingresso. I fan della JLW hanno modo di vedere Hugo in azione per la prima volta dal vivo in uno show di questa federazione. Ed ecco che c’è già fascino e mistero verso questo nuovo team!

Match 2: Japan X (Johannes Krauser II & Devil Tiger) vs Death Machine ("Pestilence" Hiroshi Yagami & Hugo Tennenbaum)
Referee: Yuji Gatame

HAJIME!
IKE! IKE! IKE!

L’arbitro giapponese Yuji Gatame dà il via alla sfida con il suo vocione tonante.
Yagami e Tiger sono i primi ad affrontarsi, sfida tutta giapponese in questo momento, arbitro compreso e bukkake con la Madison a fine match per festeggiare tutti insieme. Ecco che i due lottatori si girano attorno, Devil Tiger è cauto, sa bene che Pestilence è un homme fatale, sempre se esiste un’espressione del genere.
Tiger scatta in avanti ma Pestilence sferra un calcio e lo costringe a indietreggiare. Tentativo di Legsweep da parte della tigre mascherata ma Yagami scatta con una raffica di Chop.
STRONG STYLE ALLO STATO PURO!
Tiger viene costretto a stare con le spalle all’angolo e Yagami se ne approfitta per scaraventarlo al tappeto con una DDT.
Il pubblico si divide fra chi fischia l’Otaku Senpai e chi lo supporta, la sua appartenenza all’Apocalypse è pur sempre divisoria.

Ma Tiger non sta a terra per lungo tempo.
Reverse STO seguito dal Koji Clutch. Una delle combo più note da parte sua.
Quando Yagami si libera è tempo del SUPERKICK connesso dalla tigre mascherata!
La mossa ha successo e Tiger va a schienare l’avversario.
1…
Solo conto di uno, ma era giusto una prova per vedere com’è messo Pestilence a salute. Chiaramente lo vediamo in ottima forma e parte pure da favorito grazie alla sua carriera dominante.

Arriva lo Shining Wizard, che travolge in pieno Devil Tiger… ma Yagami vuole far entrare in azione Hugo. È tempo di un debutto veramente inatteso ma che tutti ora vogliono vedere.
TAG.
Arriva subito una Chokehold da parte del Perfection of Imperfection su Devil Tiger.
Ma non esegue una Chokeslam, bensì un BODY SLAM.

THUUUMP.

Devil Tiger impatta al tappeto!

Lover: Ma vi immaginate un match fra Hugo e Völkermord?
Silente: Certo, roba distruttiva ai livelli di Völkermord contro Terrific Blue!

TAG.
Krauser si prende il cambio e guarda Hugo con l’espressione di un tizio che la sa lunga, con quella sorta di “ghe pensi mi!” Il monaco consacrato ad Asura si scatena con una raffica di TESTATE STIFF sul petto gigantesco di Hugo, ma lui non si muove nemmeno di un centimetro.
BEARHUG del tedesco!!!
In pratica Hugo rischia di spezzare le ossa di Krauser, che sfrutta la sua grinta per reagire a suon di gomitate e sbalzi disperati per trovare la via di fuga.
Ci riesce e…
DROPKICK!
Ma Hugo non si muove.

DeWitt: Chissà se Yagami ricorda il suo primo match contro Völkermord, quando era lui a fronteggiare un colosso del genere senza smuoverlo di un centimetro.
Silente: Dici che è per questo che si è alleato con Hugo?
DeWitt: No, non credo che sia questo il motivo, ma questo è probabilmente un flashback.

RUNNING CUTTER! Una mossa che non fallisce mai.
Krauser riesce finalmente a far collassare Hugo anche se non ha la soddisfazione di vederlo al tappeto. Lui si appoggia alle corde e Krauser chiama Tiger.
DOPPIA CLOTHESLINE!!!

LO BUTTANO FUORI DAL RING!!!


I Japan X esultano e sanno di aver fatto un buon lavoro. Krauser sale all’angolo e si lancia di sotto con un DIVING ELBOW DROP.


MA HUGO SI TOGLIE IN TEMPO!


Un recupero sorprendentemente veloce!


The Perfection of Imperfection scaraventa il No More Demon contro la transenna.
SDEEEEEEEEEEENG.
Poi lo vediamo tornare sul ring.


Intanto Yuji Gatame sta contando.
Shishi (7)
Hachi (8)
Kyu (9)
KRAUSER TORNA IN TEMPO!


TAG per Tiger.


La tigre infernale va per la Multiple Kicks Combo, sembra scatenarsi su Hugo, che pare una montagna indistruttibile.
BUFFALO FIST!
Throat Thrust da parte del Tedesco.

Vediamo che Krauser torna sul ring per aiutarlo, ma Pestilence decide che è tempo di intervenire.

MORTAL KOMBAT FATALITY!!!
Slancio alle corde e DDT in corsa ai danni di Krauser, che si ritrova KO.
Era una manovra devastante!


Hugo non ha finito con Tiger.


SKYWRATH!!!


Elevated Powerbomb.

Connessa a perfezione, con schienamento annesso.


1…


2…


3!!!

Finale epico per la sfida. Di sicuro l’effetto a sorpresa del compagno di Pestilence ha lasciato i Japan X impreparati di fronte al debutto di Hugo Tennenbaum, che trionfa insieme al compagno alla sua prima sfida in JLW.
Tiger e Krauser rimangono un tag team eccellente, ma stasera sono stati sconfitti da questo mastodonte di 226 cm per 215 kg.

Testo nascosto - clicca qui


DeWitt: Grande sfida! Penso che il debutto di Hugo in team con Yagami rimarrà impresso come uno dei momenti più brutali dell’anno.
Silente: È stato splendido, voglio vedere questi due lottatori in azione ancora di più dopo questa prova convincente.


[Edited by cell in the hell 11/10/2019 10:20 PM]
Admin Thread: | Close | Move | Delete | Modify | Email Notification Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Card JLW #48: Will to Power (1 post, agg.: 10/28/2019 11:10 AM)

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 1:13 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com